rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Rifiuti di cantiere edile stoccati abusivamente: denunciato imprenditore

Sequestrate tre aree con scarti in metallo, plastica e cemento. L'uomo, 55 anni, è accusato di stoccaggio non autorizzato di rifiuti speciali non pericolosi

BRINDISI - Rifiuti di cantiere e di altro genere stoccati senza selezione e distinzione per tipologia in tre aree diverse site nei pressi delle rampe di accesso dello stabilimento vinicolo in costruzione. E' questa la scoperta fatta dai carabinieri forestali di Brindisi nell'ambito di un'attività pianificata di controllo sulla gestione dei rifiuti nei cantieri edili. Il titolare dell'impresa di costruzione è stato denunciato per stoccaggio non autorizzato di rifiuti speciali non pericolosi. Non erano stati depositati su una superficie appositamente individuata per i materiali di risulta dell’ attività edilizia, così come prevede la normativa in materia. 

"L’ azione a largo raggio dei carabinieri forestali sulla provincia di Brindisi trae origine da una particolare attenzione, con azione preventiva, sulla regolarità dei cantieri edili, sia per quanto attiene al possesso dei titoli autorizzativi ed all’ esecuzione dei lavori conformemente ai permessi, sia per ciò che riguarda la gestione dei rifiuti prodotti dai cantieri stessi, che in diversi casi vengono raccolti e smaltiti illecitamente, con vere e proprie discariche a cielo aperto, sotto gli occhi di tutti nelle campagne del territorio". Si legge in una nota dei forestali. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti di cantiere edile stoccati abusivamente: denunciato imprenditore

BrindisiReport è in caricamento