Venerdì, 22 Ottobre 2021
Cronaca

Rifiuti: "Ecologica Pugliese revochi le 10 assunzioni e dia la lista dei nomi"

Il Comune boccia il sub affidamento di servizi alla società cooperativa sociale "Assistenza fraterna onlus" da parte della ditta che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti, Ecologica Pugliese. Non solo. L'azienda dovrà anche fornire la lista dei 10 lavoratori della stessa operativa che a tempo determinato avrebbero dovuto svolgere compiti di taglio erba

BRINDISI – Il Comune boccia il sub affidamento di servizi alla società cooperativa sociale “Assistenza fraterna onlus” da parte della ditta che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti, Ecologica Pugliese. Non solo. L’azienda dovrà anche fornire la lista dei 10 lavoratori della stessa operativa che a tempo determinato avrebbero dovuto svolgere compiti di taglio erba. Gli atti finiranno in procura. Lo assicura il sindaco di Brindisi, Mimmo Consales, attraverso un comunicato stampa diramato in mattinata.

Il bubbone era scoppiato durante la seduta del consiglio comunale svoltasi ieri (29 luglio). Nel corso di una infuocata discussione, il consigliere comunale dell’opposizione, Massimilino Oggiano, denunciò l’esistenza di un atto con cui Ecologica Pugliese aveva affidato a una onlus con 10 unità lavorative il servizio in questione. Consales rispose di non essere al corrente della questione. Stamani, messo al corrente della vicenda, il primo cittadino è andato all’attacco, intimando alla ditta la revoca del sub affidamento. 

“Tale affidamento, infatti – si legge nella nota di palazzo di città - confligge con quanto stabilito dal sindaco Consales già in data 9 luglio 2015 attraverso una comunicazione inviata proprio ad Ecologica Pugliese srl per ribadire che l’eventuale impiego di personale aggiuntivo sarebbe dovuto avvenire soltanto attraverso l’Ufficio di collocamento”. 

“Ad Ecologica Pugliese, inoltre - si legge ancora nella nota dell’amministrazione - è stato chiesto di fornire immediatamente l’elenco dei dipendenti impiegati da tale Cooperativa per poi inviarlo alla Procura della Repubblica allo scopo di stabilire se figurano parenti o affini di dirigenti o funzionari comunali, assessori o consiglieri comunali, sindacalisti o dipendenti e responsabili della stessa Ecologica Pugliese”.

Dal comunicato si apprende anche che nella tarda mattinata di oggi c’è stato un incontro fra il sindaco e dai vertici di Ecologica Pugliese, “i quali hanno manifestato al primo cittadino una serie di difficoltà legate all’utilizzo in tempi immediati di operai inseriti nelle liste dell’Ufficio di Collocamento”. “Si sta valutando, pertanto, su proposta del primo cittadino, di fare ricorso alle liste di ex dipendenti brindisini degli insediamenti produttivi Evc, Dow Chemical, e Termomeccanica”. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti: "Ecologica Pugliese revochi le 10 assunzioni e dia la lista dei nomi"

BrindisiReport è in caricamento