rotate-mobile
Cronaca

Rifiuti, la Cgil: "Espletare quanto prima la gara decennale dell’Aro"

“Richiesta di chiarimenti” al commissario prefettizio del Comune di Brindisi Santi Giuffrè da parte del segretario territoriale della Cgil Vincenzo Cavallo in fatto di gestione dei rifiuti in città

BRINDISI – “Richiesta di chiarimenti” al commissario prefettizio del Comune di Brindisi Santi Giuffrè da parte del segretario territoriale della Cgil Vincenzo Cavallo in fatto di gestione dei rifiuti in città. Di seguito la nota inviata al commissario e alle redazioni giornalistiche dove si fa il punto della situazione e si chiede di accelerare i tempi per la gara decennale dell’Aro.

Con la presente questa Segreteria Territoriale, riconferma la propria soddisfazione per come la struttura  Commissariale,  con determinazione e competenza, abbia posto in essere e stia risolvendo la problematica relativa al servizio igiene urbana e servizi complementari nel Comune di Brindisi. Finalmente si è attuato il servizio raccolta porta a porta in tutta la città, con l’eliminazione dei cassonetti che hanno  turbato il decoro per decenni ed elemento di non scarsa importanza,  il personale impiegato  viene retribuito con regolarità e la città è veramente pulita.

A nostro parere, si deve sfruttare questa  situazione favorevole di ottimismo per il futuro di questo servizio, finalmente  è incominciata  la bonifica  della discarica in contrada Autigno, si rimane in attesa delle decisioni della Regione Puglia, per quanto riguarda l’impiantistica, per la produzione del Cdr e il conferimento della frazione umida, per evitare il pellegrinaggio dei rifiuti fuori provincia con costi esorbitanti per tutta la collettività e nello stesso tempo si risolvono le legittime aspettative di 40 lavoratori precedentemente impiegati, con i risparmi si   allevia la Tari ai cittadini Brindisini.

Oggi possiamo affermare che, grazie all’impegno di tutti i brindisini, dei lavoratori e della società Ecotecnica Srl che gestisce questo delicato servizio è in continua  crescita la percentuale della raccolta differenziata, tra poco si raggiungerà  il fatidico 65 per cento, con una diminuzione sostanziale dell’ecotassa regionale. Sempre con spirito di collaborazione lanciamo un allarme di preoccupazione, questo trend positivo non si deve fermare, si deve espletare quanto prima la gara decennale dell’Aro, che sembrava imminente qualche mese fa, invece adesso è calato il silenzio.  

Confidiamo nella determinazione e la competenza di tutto l’apparato Amministrativo della Città di Brindisi che facciano in modo di risolvere quanto prima questo importante problema, anche se, l’Aro di Brindisi qualche anno fa, non è riuscito ad ottemperare ai suoi obblighi ed  è stato Commissariato  dalla Regione Puglia.

La nostra preoccupazione nasce dal fatto che, come in breve tempo la situazione è migliorata,  nello stesso frangente, rischia di peggiorare,  non si  deve  tornare indietro, la città non lo merita, non si possono vanificare gli sforzi fatti finora, in questo particolare servizio c’è  bisogno di stabilità, di investimenti sicuri e duraturi che solo la gara decennale può dare, anche per dare continuità a questo servizio, nel rispetto del dlgs 50/20016 e.s.m.

Come al solito, per quanto ci riguarda, siamo pronti a dare il nostro contributo per la soluzione delle problematiche evidenziate, per  il bene dei lavoratori occupati nel servizio di raccolta, per  dare la speranza a chi era impiegato negli impianti, il quale è stato estromesso  dal ciclo produttivo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, la Cgil: "Espletare quanto prima la gara decennale dell’Aro"

BrindisiReport è in caricamento