menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Cumulo di rifiuti al rione Paradiso

Cumulo di rifiuti al rione Paradiso

Rifiuti: nuovi disagi in mattinata, i sacchetti si accumulano per strada

Il pericolo di una nuova emergenza è stato disinnescato nel giro di qualche ora. Dei rallentamenti, però, stamani ci sono stati nel servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. Non a causa della ditta che gestisce l’appalto

BRINDISI – Il pericolo di una nuova emergenza è stato disinnescato nel giro di qualche ora. Dei rallentamenti, però, stamani ci sono stati nel servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. Non a causa della ditta che gestisce l’appalto per conto del comune di Brindisi, Ecologica Pugliese, ma del ritardo con cui la Regione Puglia ha rinnovato l’ordinanza che autorizza il conferimento dei rifiuti prodotti dai comuni dell’Aro Br/2 presso l’impianto di Cdr di Poggiardo (Lecce), a seguito del sequestro della discarica comunale di contrada Autigno e delle vicissitudini della discarica privata di soccorso gestita da Formica Ambiente.

Il provvedimento autorizzativo, da quanto si apprende in una nota diramata dalla società di Capurso (Bari), è scaduto nella giornata di ieri (30 giugno) e “fino alla tarda mattinata di oggi – spiega Ecologica Pugliese - non è stato consentito ai nostri operatori di accedere all’impianto per lo svuotamento degli automezzi”. “Sono trascorse interminabili ore di attesa – riferisce ancora la società - durante le quali gli autisti della Ecologica Pugliese hanno pazientemente sostato in coda, nella speranza che la situazione si sbloccasse, così come i dipendenti delle altre aziende che prestano i servizi di igiene urbana nei Comuni che conferiscono i rifiuti presso lo stesso impianto”.

“Solo in tarda mattinata  - spiega ancora la ditta - l’impianto di Poggiardo ha riaperto i cancelli, avendo ricevuto la notifica della nuova Ordinanza regionale”. “Al momento, dunque, la situazione è risolta – prosegue la ditta appaltatrice - ma persistono i disagi dovuti alla lunga sospensione dei conferimenti. La Ecologica Pugliese, pur completamente estranea rispetto a quanto accaduto, cercherà di ripristinare condizioni ordinarie nel più breve tempo possibile”.

Ma l’impianto di Cdr di Poggiardo potrebbe accogliere ancora per poco i mezzi carichi di rifiuti provenienti dal Brindisino e da altre province del tacco d'Italia. La struttura infatti da alcune settimane e per i prossimi due mesi dovrà fronteggiare anche il crescente carico di spazzatura proveniente dalle marine salentine, invase da migliaia di turisti. Il commissario straordinario degli Oga (Organi di governo d’ambito), pugliesi, il governatore Michele Emiliano, starebbe quindi per emanare un’ordinanza che dispone il conferimento dei rifiuti presso un impianto situato in Emilia Romagna, studiando una formula per evitare che i costi del servizio abbiano un aumento esorbitante. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Alimentazione

I motivi per cui il peso varia da un giorno all'altro

Attualità

Il razzo spaziale cinese cade vicino alle Maldive: Puglia "risparmiata"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Economia

    Mama Park e GolosOasi: la famiglia Dellomonaco vi aspetta

  • social

    Mesagne, “Il forno di Erasmo” sulla guida Gambero Rosso

  • social

    Bandiera Blu 2021: ecco le migliori spiagge nel Brindisino

Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento