rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Rifiuti, offerta congrua: il Comune dice sì a Ecotecnica

La srl di Lequile si aggiudica l’appalto per il servizio di nettezza urbana a Brindisi a fronte del prezzo di otto milioni di euro. Stipula del contratto subordinata al versamento della cauzione e all’accertamento della regolarità fiscale presso l’Agenzia delle Entrate

BRINDISI – Sì all’affidamento del servizio di igiene urbana alla società Ecotecnica a fronte dell’offerta di otto milioni di euro: il Comune di Brindisi ha ritenuto “congrua” la proposta pervenuta dalla srl di Lequile per lo svolgimento delle attività di spazzamento, raccolta differenzia e trasporto presso i siti di conferimento.

La verifica tecnica posta in essere dai funzionari di Palazzo di città è arrivata a conclusione, con esito positivo, il 3 luglio scorso. Di conseguenza è stata dichiarata l’aggiudicazione dell’appalto in favore della società Ecotecnica che nelle prossime settimane andrà a sostituire Ecologica Pugliese, con la quale l’Ente ha chiuso dopo una serie di contestazioni anche se la società è stata inviata alla procedura al pari dell’Amiu.

Ecotecnica ha risposto all’invito del Comune per la partecipazione alla procedura negozia, senza pubblicazione del bando, assieme alla Teknoservice srl. Le imprese invitate alla gara sono state: Monteco srl, Serveco srl, Teknoservice srl, Senesi srl, Amiu Puglia spa, Ecologia Falzarano, A2a spa, Bar.s.a. srl, Amiu Taranto srl ed Ecotecnica. Monteco e Serveco il 29 giugno scorso hanno comunicato la propria indisponibilità a partecipare.

Il prezzo offerto dalla srl Ecotecnica base ammonta a sette milioni e 706.268 euro, a cui si aggiungono 30mila euro per oneri della sicurezza, più l’Iva al 10 per cento, e così per complessivi 8.014.894,80 euro. Per la stipula del contratto, il Comune chiede il versamento della cauzione e l’accertamento della regolarità fiscale presso l’Agenzia delle Entrate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, offerta congrua: il Comune dice sì a Ecotecnica

BrindisiReport è in caricamento