Cronaca

Rifiuti, per la Falzarano in veste di collaboratore c'è Oggiano

L'ex consigliere comunale, ex Cor, poi passato in Forza Italia, è stato nominato dall'amministratore della società di Benevento, unica ad aver presentato offerto per la mini gara di due anni. "Sono libero professionista, mi occupo di contratti pubblici"

BRINDISI – Arriva una nuova società per la gestione del servizio di raccolta rifiuti e torna un ex consigliere comunale a Palazzo di città con incarico professionale affidato dalla srl: l’amministratore unico della Ecologia Falzarano di Benevento ha nominato Massimiliano Oggiano a rappresentarlo durante la seduta di gara pubblica, alla quale impresa ha partecipato come unica offerente in risposta al bando biennale.

ecologia e oggiano-2

Oggiano, commercialista, è stato delegato “in qualità di collaboratore” e la missiva è stata spedita al Comune di Brindisi da Vittorio Lana, a capo della Ecologia Falzarano che ha sede ad Airola. La società entrerà a pieno titolo nella gestione del servizio a partire dal primo febbraio prossimo e per due anni, a meno che nel frattempo, non sarà chiuso l’appalto della durata di dieci anni che interessa tutti i Comuni dell’Aro di cui Brindisi è capofila. La promessa della ditta è riuscire a portare al 60 per cento la raccolta differenziata, come chiesto dall’Amministrazione cittadina che spera in tal modo di ridurre la Tari. In tal senso le dichiarazioni della sindaca Angela Carluccio e del notaio Michele Errico, presente accanto a lei, in occasione della conferenza stampa.

L’incarico al commercialista, ex volto noto del Palazzo, arrivato dalla Ecologia spiega la presenza di Oggiano al Comune. Presenza notata da alcuni consiglieri delle opposizioni, i quali hanno iniziato a fare qualche domanda. Ovviamente non c’è niente di politico, trattandosi di un affidamento di natura professionale. “Probabilmente c’è qualcuno che dimentica che il sottoscritto è un libero professionista e come tale si rapporta con realtà del territorio e non solo”, precisa Oggiano. “Lo dico sommessamente, anche perché sono fuori da vicende istituzionali”.

Il commercialista brindisino è fuori dal Consiglio comunale dopo le esperienze degli anni passati, l’ultima delle quali nel periodo dell’Amministrazione di centrosinistra guidata da Mimmo Consales: era all’opposizione e più volte si è occupato del servizio di raccolta dei rifiuti, presentando interrogazioni sulla società Ecologica. Da allora si è candidato alle regionali nella lista dei Cor dai quali si è allontanato dopo che i fittiani hanno ufficializzato la scelta di far parte della coalizione dei moderati che ha poi portato Angela Carluccio a vincere le primarie e il ballottaggio.

In quella occasione spiegò di non poter condividere il progetto politico che, in parte, si presentava in continuità con quello della coalizione Consales essendo ricandidati diversi uscenti. Scelse, a quel punto, di aderire a Forza Italia, ma di recente ha rinunciato all’incarico di vertice offerto da Luigi Vitali.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, per la Falzarano in veste di collaboratore c'è Oggiano

BrindisiReport è in caricamento