menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“Rifiuti, spina nel fianco del Comune: Rossi riferisca dell’incontro con Grandaliano”

Lo Martire, Brindisi Popolare: “In qualità di sindaco di tutti, chiarisca le azioni per Autigno e il contenzioso con Formica”

Sulla questione ciclo dei rifiuti, riceviamo e pubblichiamo la seguente nota dell'avvocato Carmela Lo Martire, consigliere comunale eletto nella lista Brindisi Popolare

“Anche se mancano l’interlocuzione e il confronto nell’Aula del Consiglio comunale, non essendoci ancora stata la proclamazione degli eletti, ritengo sia necessario che il sindaco di Brindisi riferisca l’esito dell’incontro avuto nei giorni scorsi con Giancarlo Grandaliano sul ciclo dei rifiuti: l’argomento costituisce una spina nel fianco dell’Amministrazione ed è giusto che i cittadini siamo informati dei possibili scenari, tenuto conto delle ripercussioni sui costi del servizio e di conseguenza sulla Tari”.
Carmela Lomartire“Sarebbe atto di grande valore sul piano della partecipazione, principio al quale Rossi ha più volte fatto riferimento nel periodo della campagna elettorale. Per questo mi appello a tale principio espressione di trasparenza e condivisione, a maggior ragione ora che Rossi è sindaco della città di Brindisi. E’ il sindaco di tutti, compresi quanti non hanno condiviso il programma elettorale proposto dalla coalizione di centrosinistra a trazione Pd”.
“Invito, quindi, il primo cittadino a comunicare l’esito del confronto con la Regione Puglia, pur nella consapevolezza che l’incontro con il commissario Grandaliano, sia stato interlocutorio e non abbia avuto carattere decisionale giacché si è trattato di un primo faccia a faccia. In particolare, chiedo se sia stato affrontato il futuro immediato nella gestione del ciclo dei rifiuti e cosa intenda fare il Comune dopo che la Procura ha respinto la richiesta di dissequestro per la discarica pubblica di Autigno, ritenendo necessari ulteriori interventi per la messa in sicurezza, allo scopo di impedire il possibile inquinamento della falda. Ad oggi, non è chiara la tipologia di operazioni richieste, né il quantum dei costi, né se ci siano o meno disponibilità finanziarie in tal senso”.
“All’assessore Roberta Lopalco e al collega al Contenzioso, Mauro Masiello, rivolgo l’invito a chiarire la posizione dell’Amministrazione comunale nel contenzioso con la società Formica Ambiente, proprietaria della discarica, dopo il pignoramento conseguente al decreto ingiuntivo ottenuto dai legali della stessa società, posto che si tratta di una causa del valore di un milione e duecentomila euro: è evidente il rischio sulla tenuta dei conti del Comune”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento