rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca Francavilla Fontana

Rigenerazione urbana: Francavilla si candida a un bando da 3,5 milioni

L'amministrazione comunale in corsa per un finanziamento che potrebbe cambiare per sempre il volto del Quartiere San Lorenzo

FRANCAVILLA FONTANA - Ammonta a 3,5 milioni di euro il finanziamento comunitario del bando regionale “Rigenerazione Urbana”, al quale il Comune di Francavilla Fontana si è candidato con un proprio, ambizioso progetto, destinato a cambiare per sempre il volto del quartiere San Lorenzo. La corposa documentazione, frutto di un articolato e complesso lavoro, è stata definitivamente consegnata questa mattina a Bari dall’assessore all’Urbanistica e vicesindaco Alfredo Iaia, che ha seguito l’iter del procedimento giorno dopo giorno, affinché proprio Francavilla Fontana, al termine della selezione, sia accreditata quale “Autorità Urbana” beneficiaria del finanziamento.

“Abbiamo individuato il quartiere San Lorenzo – spiega l’assessore Iaia – come obbiettivo della strategia, rendendolo tra le altre cose protagonista di un'interessante attività partecipativa con incontri, passeggiate di quartiere e raccolta di idee che hanno portato all'individuazione di diverse emergenze all'interno del perimetro dell'ambito che necessiterebbero di intervento. Numerosi sono stati i contributi di idee, pervenuti da parte di singoli cittadini o associazioni, che hanno permesso di delineare meglio quali potessero essere i connotati della proposta”. 

“La Strategia – prosegue il vicesindaco – si pone quindi come obbiettivo quello di fornire a questa porzione di città un insieme di infrastrutture di carattere urbano che permettano di renderla vivibile e capace di riconoscersi in luoghi significativi di aggregazione, e che si aggiungano alla parrocchia, unico spazio vitale presente. Tali spazi pubblici potrebbero essere inoltre motivo di attrazione su scala sovra-comunale, portando ad una frequentazione continua del quartiere ed intervenendo sulla condizione di isolamento con la quale gli abitanti convivono”.

Il quartiere è stato candidato a finanziamenti divisi tra i quattro Obbiettivi Tematici prescritti dal bando, in base ai quali si potranno articolare diversi interventi: nell'ambito dell'O.T.4 "Energia sostenibile e qualità della vita", gli 820mila euro previsti sarebbero impiegati per il completamento e la messa in sicurezza di nuovi percorsi ciclo-pedonali e l' efficientamento energetico degli edifici scolastici presenti; il finanziamento previsto per l'O.T.5 "Adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi" di 185mila euro permetterebbe di articolare interventi per limitare il rischio idrogeologico e valorizzare il sistema del verde, implementando la permeabilità del suolo; per l'O.T.6 "Tutela dell'ambiente e valorizzazione delle risorse culturali e ambientali" verrebbero forniti ben 515mila euro per prevedere una serie di azioni sulla riqualificazione dei viali urbani, compreso il sistema di recupero e trattamento acque; l'O.T.9 "Inclusione sociale e lotta alla povertà" risulta essere però l'obbiettivo primario della strategia, con un finanziamento possibile di 1 milione e 980mila euro, in quanto comporterebbe interventi in ambito sociale che potenzino e riqualifichino il patrimonio residenziale comunale dell'area 167, sperimentando nuovi modelli per l'abitare sostenibile, e favoriscano nuove opere per il presidio e il controllo dell'area. 

A tal proposito, la Strategia si integra particolarmente con le azioni di recupero, efficientamento energetico e rigenerazione sugli immobili di Edilizia Residenziale Pubblica di competenza dell’ARCA Nord Salento, ben 310 alloggi, con la quale l’amministrazione di Francavilla ha sancito un protocollo d’intesa per convogliare eventuali future risorse per il miglioramento immobiliare e servizi annessi nel Quartiere San Lorenzo. La rigenerazione di questa zona 167 passa quindi per il recupero della qualità dell'abitare e degli spazi vitali per la comunità, che gioverebbe anche di nuove infrastrutture funzionanti e di una mobilità sostenibile efficace.

Il passaggio successivo vedrà la Regione procedere nella valutazione delle singole proposte, inseguito alla quale sarà stilata la graduatoria finale sulla base dei punteggi attribuiti ai numerosi aspetti che la documentazione approvata articola. Successivamente si darà avvio alla seconda fase, durante la quale le Autorità Urbane selezionate avranno 120 giorni per predisporre le progettazioni degli interventi veri e propri, e consolidare le attività con il Partenariato coinvolto nella predisposizione della Strategia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rigenerazione urbana: Francavilla si candida a un bando da 3,5 milioni

BrindisiReport è in caricamento