rotate-mobile
Cronaca

Rimborsi-truffa sui vaccini per le allergie, 41 denunciati

BRINDISI - Hanno ottenuto rimborsi sull'acquisto di costosi vaccini per le allergie stagionali semplicemente dichiarando un reddito inferiore a quello reale. Ma sono stati scoperti - inevitabilmente - nel corso di una delle verifiche di routine che la Guardia di Finanza effettua proprio sulle persone esentate da ticket o beneficiarie di altre agevolazioni.

BRINDISI - Hanno ottenuto rimborsi sull'acquisto di costosi vaccini per le allergie stagionali semplicemente dichiarando un reddito inferiore a quello reale. Ma sono stati scoperti - inevitabilmente - nel corso di una delle verifiche di routine che la Guardia di Finanza effettua proprio sulle persone esentate da ticket o beneficiarie di altre agevolazioni. Verifiche che rientrano in protocolli siglati in Puglia già da alcuni anni tra pubbliche amministrazioni e polizia tributaria. Una sorta di anticipazione di ciò che dovrebbe accadere nel corso della guerra dichiarata ai falsi invalidi (si stima che al Sud siano il 20 per cento del totale).

L'indagine appena conclusa dal Nucleo di polizia tributaria di Brindisi riguarda tutti i presidi sanitari della provincia, ed ha portato alla scoperta di 41 casi in relazione agli anni 2008 e 2009. Altrettante persone sono state pertanto denunciate per truffa aggravata al servizio sanitario pubblico e ne dovranno rispondere in giudizio. I parametri di reddito stabiliti per le esenzioni sono indicati nella legge regionale numero 14 del 2004.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rimborsi-truffa sui vaccini per le allergie, 41 denunciati

BrindisiReport è in caricamento