rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Rifiuti, ricorso Falzarano: la decisione del Tar slitta al tredici giugno

Pronunciamento rinviato per difetto di notifica all'Inps. La ditta si è opposto alla determina con cui è stato revocata l'aggiudicazione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani

BRINDISI – Slitta al prossimo 13 giugno la decisione del Tar di Lecce sul ricorso presentato dalla ditta Ecologica Falzarano contro la revoca dell’aggiudicazione del servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani e di nettezza urbana, da parte del tribunale di Brindisi. Il pronunciamento, atteso per questa settimana, è stato rinviato per difetto di notifica all’Inps.

L’ente previdenziale è parte in causa in quanto la vicenda verte intorno alla regolarità del Durc presentato dalla società con sede legale a Genova. Il Comune, con determina emessa lo scorso 3 maggio dall’ufficio Contratti, ha estromesso la Falzarano dall’Appalto, contestando l’irregolarità del documento unico di regolarità contributiva. La ditta ha invece impugnato l’atto amministrativo a firma del dirigente al ramo, l’avvocato Francesco Trane, rimarcando come la procedura di aggiornamento del Durc si sia conclusa positivamente il 9 maggio.

Oltre al ricorso al tribunale amministrativo, i legali della Falzarano, unica partecipante al mini bando biennale pubblicato lo scorso gennaio dal Comune di Brindisi, ha anche presentato istanza di revoca in auto tutela della determina di revoca, non escludendo “possibili conseguenze di carattere erariale personale in capo ai singoli responsabili".

Proprio nel corso della conferenza stampa tenuta stamani nella sala giunta di città, il commissario prefettizio Santi Giuffré, insediatosi ufficialmente oggi (30 maggio) dopo la fine dell’amministrazione Carluccio, ha sostenuto che il Comune “ha l’obbligo di attendere la decisione del Tar per assumere decisioni”. Ma l’attesa, a questo punto, si prolungherà di altre due settimane. Nel frattempo la città continua a sprofondare in un inaccettabile stato di degrado, con marciapiedi sommersi dalle erbacce, blatte e topi che scorrazzano per le strade e i sacchetti di rifiuti che si accumulano agli angoli. 

Per questo motivo il commissario Giuffrè ha incontrato i rappresentanti della ditta Ecologica Pugliese, gestore del servizio dal novembre 2014, “per assumere – si legge “in una nota di palazzo di città - idonee misure atte a superare le gravi criticità del servizio.

“Il Commissario ha richiamato, perentoriamente, il gestore – di legge ancora nel comunicato - ad assumere ogni scelta organizzativa atta a ripristinare immediatamente lo standard di salubrità dell'abitato imposto dal capitolato per tutti i quartieri della città. Nel recepire la disponibilità e l'impegno della Ecologica, il commissario ha, contemporaneamente, disposto capillari controlli, in corso d'opera, da parte della Polizia Locale e del servizio Igiene urbana. Le conseguenti e necessarie determinazioni saranno adottate a valle delle verifiche e degli accertamenti”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rifiuti, ricorso Falzarano: la decisione del Tar slitta al tredici giugno

BrindisiReport è in caricamento