Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca

Investigazioni abusive e tentata concussione: a giudizio ex assessore

Sarà processato il 12 ottobre prossimo l’ex assessore comunale alle Attività produttive di Brindisi, Raffaele Iaia, rinviato a giudizio oggi assieme alla sorella Angela per i reati di trattamento illecito di dati personali, tentata concussione per costrizione mediante abuso di qualità e poteri, esercizio abusivo della professione di investigatore privato, e porto e detenzione abusivi di una pistola e relative munizioni

BRINDISI – Sarà processato il 12 ottobre prossimo l’ex assessore comunale alle Attività produttive di Brindisi, Raffaele Iaia, rinviato a giudizio oggi assieme alla sorella Angela per i reati di trattamento illecito di dati personali, tentata concussione per costrizione mediante abuso di qualità e poteri, esercizio abusivo della professione di investigatore privato, e porto e detenzione abusivi di una pistola e relative munizioni. Il giudice dell’udienza preliminare Giuseppe Licci ha accolto le richieste del pm Milto De Nozza, che su precedente richiesta dello stesso gup aveva riformulato uno dei capi di imputazione. I difensori, Gianvito Lillo e Fabio Di Bello, avevano chiesto il non luogo a procedere.

Tra le sei costituzioni di parte civile ammesse dal giudice Giuseppe Licci, cinque sono di cittadini sui quali sarebbero state svolte attività illecite di investigazioni private, mentre una è quella di una imprenditrice brindisina che aveva denunciato alla Digos – che ha condotto le indagini – di aver subito da Raffaele Iaia  pressioni per affidare alla società dello stesso assessore pro tempore il servizio di vigilanza per un evento organizzato in un piazzale del centro commerciale Le Colonne. La questione della detenzione illegale della pistola è legata invece ad una dichiarazione ritenuta mendace dal magistrato inquirente, per evitare l’individuazione di motivi ostativi al rinnovo del porto d’armi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investigazioni abusive e tentata concussione: a giudizio ex assessore

BrindisiReport è in caricamento