rotate-mobile
Cronaca

Basket e integrazione: riparte il progetto "Lo stesso colore"

Grazie all'impegno di Mens Sana e Olimpia Mesagne, con lo Sprar locale e il Cas Egida di San Vito dei Normanni

MESAGNE - Dopo il successo riscontrato la passata stagione sportiva, anche il prossimo anno le Associazioni sportive Mens Sana e Olimpia Mesagne insieme alla Cooperativa Rinascita e al Centro di accoglienza straordinaria (Cas) Egida di San Vito dei Normanni, riproporranno il progetto di integrazione “Lo stesso colore”, riservato ai richiedenti asilo delle due strutture. L’accordo sottoscritto prevede la pratica sportiva della pallacanestro, avrà inizio nel mese di ottobre e proseguirà fino a maggio 2019.

Ogni settimana lo staff tecnico delle due società sportive effettuerà sedute di allenamento per i ragazzi ospiti delle due cooperative presso impianti sportivi locali. Questa esperienza è stata fortemente voluta da Gianfranco Mellone, referente tecnico del progetto, e messa a punto da Fabio Mellone, istruttore e dirigente della Mens Sana, e dal presidente del sodalizio Emanuele De Tullio.

L’intesa prevede che «le società sportive si impegnano a proprie spese ad iscrivere al Centro Sportivo Italiano (Csi) gli ospiti degli Sprar che vorranno partecipare ai corsi di basket , provvedendo ad assicurare ciascuno di essi per l'attività sportiva che verrà svolta». In questo modo le prestazioni erogate dalla Mens Sana e dall’Olimpia saranno totalmente gratuite e non coinvolgeranno né economicamente né in altra natura lo Sprar di Mesagne e il Cas Egida di San Vito dei Normanni.

Quindi nessuna strumentalizzazione su utilizzo di denaro pubblico.  Andrea Martena , responsabile dello Sprar di Mesagne, dice: “Siamo lieti di ripetere questa esperienza anche per quest'anno. Lo sport è un canale di integrazione privilegiato; i ragazzi possono intessere rapporti sociali, frequentare un ambiente sano e costruttivo, imparare attraverso lo sport la condivisione e il rispetto dell'altro”.

“Ringraziamo le società sportive Mens Sana e Olimpia che in questo difficile clima, volto alla diffidenza, hanno voluto lanciare il forte segnale della scelta dell'accoglienza, ricordando che la comunità mesagnese continua ad abbracciare la filosofia dell'ospitalità”, conclude Martena.

Gli fa eco  Cristiano Ditonno, coordinatore del Cas Egida dei Normanni: “Il Cas Egida dei Normanni, sito a San Vito dei Normanni, e gestito dalla Cooperativa sociale Medihospes, parteciperà anche questa stagione al progetto sportivo ‘Lo stesso colore’, organizzato dalla Asd  Mens Sana Mesagne e dalla Asdn Olimpia Mesagne. Il successo dell’iniziativa, che ha visto la partecipazione dei ragazzi ospiti del Centro di San Vito dei Normanni, è dovuto principalmente a tre fattori”.

Ditonno illustra i tre elementi qualificanti : “ l’impegno costante delle associazioni sportive Olimpia e  Mens Sana che sono riuscite ad inculcare nei nostri ragazzi la passione per la pallacanestro ed il rispetto per regole sociali, prima che sportive; la passione dei nostri ragazzi che, con abnegazione e volontà, hanno partecipato costantemente agli allenamenti ed alle manifestazioni sportive collegate, imparando a vivere la comunità territoriale attraverso l’agonismo e lo sport; la disponibilità e l’apporto della Cooperativa Medihospes che ha attivamente sovvenzionato le attività, mettendo a disposizione i supporti logistici ed il personale volenteroso ed appassionato”.

“La partecipazione all’evento, anche questo anno, offre – rileva Ditonno - impareggiabili opportunità di integrazione nel segno della continuità, su di un territorio fertile e aperto all’accoglienza. Pertanto, anche quest’anno, affronteremo gli impegni con passione e abnegazione, perché i nostri ragazzi possano vincere oltre ogni discriminazione e rappresentare la bellezza della nostra realtà territoriale sociale e sportiva. Evviva lo sport”.

Soddisfatto della iniziativa il presidente della Mens Sana Mesagne: ”Ancora una  volta non limitiamo l’attività della nostra associazione all’aspetto prettamente agonistico. Il progetto sociale ‘Lo stesso colore’ ha riscosso un notevole successo nella passata stagione sportiva e ci ha piacevolmente obbligati a ripetere l’esperienza. La stretta collaborazione con l’Asdn Olimpia Mesagne permetterà a questa società, tramite il Centro sportivo italiano, di mettere in pratica la parte strettamente tecnica”. Nel corso dell’anno saranno organizzate manifestazioni pubbliche coinvolgendo anche il settore giovanile della Mens Sana Mesagne.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Basket e integrazione: riparte il progetto "Lo stesso colore"

BrindisiReport è in caricamento