Cronaca

Prodotti finanziari a rischio, risparmiatori Banca Apulia in procura

Sarà interessata la procura della Repubblica di Brindisi per le sofferenze, questa volta della banca, nei confronti dei risparmiatori. Questa è la decisione presa da molti titolari di depositi presso la filiale di Francavilla Fontana di Banca Apulia (gruppo Veneto Banca)

La sede della procura di Brindisi

FRANCAVILLA FONTANA - Sarà interessata la procura della Repubblica di Brindisi per le sofferenze, questa volta della banca, nei confronti dei risparmiatori. Questa è la decisione presa da molti titolari di depositi presso la filiale di Francavilla Fontana di Banca Apulia (gruppo Veneto Banca) che oramai da tempo - fanno sapere i loro legali -  attendono di ottenere da parte dell’istituto di credito lo svincolo delle somme depositate e frutto dei risparmi di una vita.

La maggior parte dei risparmiatori che hanno scelto di rivolgersi al magistrato penale dopo vari tentativi di tornare in possesso delle proprie liquidità, è costituita da impiegati, operai e pensionati che, allarmati dalle notizie di stampa, e solo dopo essersi rivolti agli sportelli dei consumatori o agli studi legali che si stanno occupando della vicenda, "hanno appreso di avere sottoscritto non un semplice piano di accumulo a capitale garantito, ma veri e proprio prodotti finanziari ad alto rischio, del tutto inadeguati al profilo ed alle esigenze dell’investitore".

Nei prossimi giorni, dunque, assistiti dall’avv. Marina Della Cort referente dell’Unione nazionale dei consumatori, e dall’avvocato penalista Domenico Attanasi, i cittadini che chiedono la restituzione dei risparmi a Banca Apulia sottoporrano il caso alla valutazione dell’autorità giudiziaria penale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prodotti finanziari a rischio, risparmiatori Banca Apulia in procura

BrindisiReport è in caricamento