rotate-mobile
Giovedì, 2 Febbraio 2023
Cronaca Francavilla Fontana

Il Francavilla espugna Lecce a fil di sirena: scoppia la rissa. Tre feriti

Sono volate botte da orbi al termine della partita fra La Scuola di basket Lecce e All Star Francavilla disputatasi questo pomeriggio al tensostatico camposcuola Montefusco Gianmatteo (Lecce), per la 17esima giornata del campionato di Prima divisione. Il presidente del Francavilla ha avuto la peggio

LECCE – Sono volate botte da orbi al termine della partita fra La Scuola di basket Lecce e All Star basket Francavilla disputatasi questo pomeriggio al tensostatico camposcuola Montefusco di via Gianmatteo (Lecce), per la 17esima giornata del campionato di Prima divisione Puglia, girone C. Ad avere la peggio è stato il presidente – coach del sodalizio francavillese, Francesco Pezzuto, svenuto per alcuni secondi dopo aver subito un colpo alla nuca. Hanno riportato delle ferite anche un giocatore ospite, l’esperto Lorenzo Elia, e un atleta salentino.

La gara era iniziata alle 16. La rissa è scoppiata subito dopo il tiro da tre punti che ha regalato la vittoria al Francavilla (55 - 56). Un successo che consente ai brindisini di sorpassare i padroni di casa. Il match, insomma, nonostante entrambe le compagini navigassero a metà classifica senza particolari ambizioni, era sentito. E già durante l’incontro, da quanto appreso, si erano registrati degli attriti. Ma le tensioni sono esplose subito dopo il suono della sirena.

“Stavamo esultando per il risultato finale – dichiara il presidente Francesco Pezzuto, contattato da BrindisiReport mentre rientra insiemeFrancesco Pezzuto-4 alla squadra nella Città degli Imperiali – quando i giocatori avversari si sono avvicinati a noi. A quel punto, ho sentito un colpo alla nuca e sono caduto sul parquet privo di sensi”. Nella baruffa, Lorenzo Elia, vecchia volpe del basket locale, rimedia un'ematoma alla coscia.

Anche un giocatore ospite, come detto, riporta lievi ferite. La situazione ritorna alla calma grazie all’intervento dei poliziotti della Sezione volanti della questura leccese. Sul posto si reca anche un’ambulanza. I cestisti si fanno medicare nel tensostatico. Pezzuto, invece, viene accompagnato presso il Pronto soccorso dell’ospedale Vito Fazzi.

“Ma c’era il rischio di restare lì – dichiara il presidente – fino a tarda sera. Così ho preferito rientrare a Francavilla. Mi farò curare all’ospedale Camberlingo il bernoccolo spuntato sulla nuca”. Pezzuto sta valutando in questi minuti se sporgere denuncia per l’aggressione subita. “Quello che è accaduto oggi – dichiara ancora Pezzuto – mi lascia l’amaro in bocca. La prima cosa che insegno ai miei ragazzi è il rispetto degli avversari. L’etica viene al primo posto nella nostra società. Spiace che su un campo di basket possano accadere cose del genere”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Francavilla espugna Lecce a fil di sirena: scoppia la rissa. Tre feriti

BrindisiReport è in caricamento