rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca San Michele Salentino

Rissa e lancio di mobili, 6 arresti

SAN MICHELE SALENTINO – Prima il litigio per rivendicare la proprietà di alcuni mobili e suppellettili, poi la rissa in pieno centro con il mobilio che volava dalla finestra insieme a imprecazioni e oggetti di vario genere. È così che intorno alle 20 di ieri sera in via dottor Azzariti a San Michele Salentino un diverbio scaturito tra sei cittadini senza fissa dimora di origine rumena ha rischiato di trasformarsi in tragedia.

SAN MICHELE SALENTINO - Prima il litigio per rivendicare la proprietà di alcuni mobili e suppellettili, poi la rissa in pieno centro con il mobilio che volava dalla finestra insieme a imprecazioni e oggetti di vario genere. È così che intorno alle 20 di ieri sera in via dottor Azzariti a San Michele Salentino un diverbio scaturito tra sei cittadini senza fissa dimora di origine rumena ha rischiato di trasformarsi in tragedia.

Gli oggetti che sono stati lanciati dalla finestra dell'abitazione al primo piano del civico 58 hanno rischiato di colpire passanti e auto parcheggiate in strada. Per fortuna il tempestivo intervento dei carabinieri, chiamati da alcuni residenti allarmarti, ha messo fine alla rissa. Tutti i soggetti coinvolti sono stati arrestati per rissa e danneggiamento aggravato. Qualcuno è anche finito in ospedale con ferite lievi guaribili in pochi giorni, tranne uno che ha riportato lesioni più gravi.

Sarebbe potuta andare molto peggio. Da quanto hanno ricostruito i carabinieri della locale stazione insieme agli uomini della compagnia di San Vito Dei Normanni al comando del capitano Ferruccio Nardacci, intervenuti sul posto intorno alle 19,00, l'abitazione al civico 58 di via Dottor Azzariti a San Michele Salentino, una delle strade del centro storico, a due passi dal Municipio, era occupata (abusivamente) da tre dei cittadini rimasti poi coinvolti nella colluttazione.

I connazionali appartenenti ad un'altra famiglia si sarebbero presentati nell'alloggio per rivendicare la proprietà di alcuni mobili e suppellettili presenti al suo interno. È così che la lite pian piano ha assunto le caratteristiche di una vera e propria rissa. In pochi minuti gli animi di tutti e sei i rumeni presenti in quell'alloggio si sono scaldati. I mobili oggetto del contendere sono stati lanciati per strada. È in quel momento che alcuni residenti presi dal timore di essere colpiti hanno richiesto l'intervento dei carabinieri.

Via Dottor Azzariti è stata assediata da pattuglie del 112 e intorno alle 20,30 i sei rumeni sono stati arrestati e trasferiti in carcere. La dimora e i mobili oggetto della lite sono stati sequestrati. Gli arrestati sono Ilja Nicolaj Rascol, 43enne, Ciprian Rascol, 21enne, Eusebiu Costel Rascol, 18enne, che occupavano l'appartamento, e Sorin Burduja, 42enne, Benjamin Marus Burduja, 19enne e Costel Burduja, 27enne, tutti residenti a San Michele Salentino. La peggio, 30 giorni di prognosi assegnati dai medici del pronto soccorso del "Perrino" di Brindisi, è toccata a Ilja Nicolaj Rascol.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rissa e lancio di mobili, 6 arresti

BrindisiReport è in caricamento