Cronaca Via Fratelli Cervi

Ritorno al passato: rubata un'autoradio da una macchina parcheggiata in città

In passato erano l'incubo di ogni automobilista. Ma da anni, ormai, grazie ai progressi della tecnologia, si erano dovuti dedicare ad altre attività. Nella giornata di ieri (20 giugno) si sono rifatti vivi i ladri di autoradio. Nel loro mirino è finito una giovane brindisina che aveva parcheggiato la sua auto in via Fratelli Cervi, traversa di viale Aldo Moro

BRINDISI –  In passato erano l’incubo di ogni automobilista. Ma da anni, ormai, grazie ai progressi della tecnologia, si erano dovuti dedicare ad altre attività. Nella giornata di ieri (20 giugno) si sono rifatti vivi i ladri di autoradio. Nel loro mirino è finita una giovane brindisina che aveva parcheggiato la sua auto in via Fratelli Cervi, traversa di viale Aldo Moro, lasciando una vecchia autoradio (di quelle che non se ne vedono da un bel po’ in giro) sotto il sedile dell’auto.

Si è allontanata dal veicolo per qualche minuto. Una volta rientrata, si è resa conto che la portiera era stata forzata e non c’era più traccia del dispositivo. La malcapitata ha subito chiesto l’intervento dei poliziotti. Gli agenti recatisi sul posto devono aver auto la sensazione di essere tornati agli anni 80 e 90,  quando i furti di autoradio erano praticamente all’ordine del giorno. Grazie ai modelli di ultima generazione, il fenomeno sembrava debellato. Ma a quanto pare c’è ancora qualche nostalgico.

Sempre nella giornata di ieri, i ladri sono entrati in azione anche in via Duca Degli Abruzzi, al rione Casale, dove hanno rubato lo scooter Piaggio Liberty di un giovane. L’episodio si è verificato intorno alle ore 18. Anche in questo caso, sono intervenuti i poliziotti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ritorno al passato: rubata un'autoradio da una macchina parcheggiata in città

BrindisiReport è in caricamento