Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca

"Riutilizzare il parcheggio di Acque Chiare affidandolo alla Multiservizi"

Con l'estate ormai alle porte, torna in auge la questione riguardante il destino del parcheggio di Acque Chiare. Ad affrontare l'argomento sono i gruppi consiliari dell'opposizione di centrodestra, che attraverso un'interrogazione al sindaco chiedono di affidare l'area alla Brindisi Multiservizi

BRINDISI – Con l’estate ormai alle porte, torna in auge la questione riguardante il destino del parcheggio di Acque Chiare. Ad affrontare l’argomento sono i gruppi consiliari dell’opposizione di centrodestra, che attraverso un’interrogazione al sindaco chiedono per quale ragione “non è stata intrapresa alcuna iniziativa in tal senso” e se non si ritenga di “di accogliere la proposta di affidamento della gestione alla società Brindisi Multiservizi in considerazione del ritardo già accumulato e dell’approssimarsi della stagione estiva”.

Firmatari del documento sono i consiglieri comunali Mauro D’Attis, Giampiero Pennetta, Antonio Pisanelli, Massimiliano Oggiano e Ilario Pennetta. Questi ricordano che l’amministrazione comunale, nominata custode giudiziale del parcheggio antistante il villaggio “Acque Chiare”, su litorale a nord di Brindisi, nel maggio del 2014 pubblicò un bando per la gestione dell’area, che a quanto pare non ha sortito alcun risultato.

Ma la faccenda non può finire in cavalleria, sei si considera che “la funzionalità di quel parcheggio per i mesi estivi  - si legge nell’interpellanza - è importante ai fini della viabilità, della sicurezza e della buona accoglienza di coloro che raggiungo le località balneari vicine”. E il centrodestra dunque intende capire “perché il sindaco ancora non ha fatto nulla e se intende accogliere la proposta di affidarne immediatamente la gestione alla Brindisi Multiservizi”. “In tal modo - conclude l’opposizione - ci si troverà pronti per l’avvio della stagione estiva”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Riutilizzare il parcheggio di Acque Chiare affidandolo alla Multiservizi"

BrindisiReport è in caricamento