Cronaca Cisternino

Rogo in falegnameria, cause dubbie

CISTERNINO - Avrebbe potuto investire anche il capannone dell'azienda, esteso per circa 900 metri quadri, l'incendio sviluppatosi sul piazzale della falegnameria Wood Line Sas di Cisternino, di Martina Franchini. Il rogo è avvenuto due giorni fa ma solo oggi se ne è avuta notizia. Le fiamme – sulle cui cause sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri della locale stazione - sono divampate intorno alle 8.30 di domenica ed hanno impegnato per circa tre ore i vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni.

CISTERNINO - Avrebbe potuto investire anche il capannone dell'azienda, esteso per circa 900 metri quadri, l'incendio sviluppatosi sul piazzale della falegnameria Wood Line Sas di Cisternino, di Martina Franchini. Il rogo è avvenuto due giorni fa ma solo oggi se ne è avuta notizia. Le fiamme - sulle cui cause sono in corso accertamenti da parte dei carabinieri della locale stazione - sono divampate intorno alle 8.30 di domenica ed hanno impegnato per circa tre ore i vigili del fuoco del distaccamento di Ostuni.

In fumo circa 60 sacchi contenenti scarti di lavorazione, polveri e segatura per un peso complessivo di circa 20 quintali, accatastati sul piazzale retrostante l'azienda che conta cinque dipendenti. Domenica era chiusa per ferie quando le fiamme sono divampate, e solo per il pronto intervento dei vigili del fuoco non hanno distrutto il capannone aziendale all'interno del quale si trovavano oltre a tutti i macchinari anche 25 quintali di legname da lavorare.

Fortunatamente l'incendio si è sviluppato solo all'esterno dove erano stati stoccati gli scarti di lavorazione. Indagini sono in corso per accertare se l'origine delle fiamme si dolosa o accidentale. La Wood Line di Cisternino è specializzata nella produzione di porte per appartamenti.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rogo in falegnameria, cause dubbie

BrindisiReport è in caricamento