rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca

Rompono vetro di un'auto e rubano marsupio: arrestati

Un brindisino di 38 anni e un cittadino albanese di 25 anni fermati a Lecce con l'accusa di furto aggravato

BRINDISI - La trasferta a Lecce è finita con l'arresto per furto aggravato e danneggiamento: Daniele Palma, 38enne di Brindisi e Klajdi Hysenbelli, 25enne albanese residente nella città adriatica, sono stati fermati dagli agenti della Volanti perché avrebbero rotto in finestrino di un'auto in sosta per rubare il marsupio lasciato sul sedile.

L'auto era parcheggiata in via Mazzini. A notare l'episodio è stato un brindisino, fermo all'angolo con via Monte San Michele. A quel punto, ha chiamato il 113 e ha raccontato quel che aveva visto poco prima: "Un uomo con una vistosa maglietta a righe ha infranto il vetro di un’auto parcheggiata e ha prelevare un marsupio per poi fuggire a piedi".

Sul posto sono arrivati i poliziotti della sezione Volanti.  In via Cavallotti i due uomini sono stati fermati e sottoposti  a perquisizione personale: sono stati trovati documenti e carte di credito  provento del furto perpetrato poco prima. Il proprietario, che non si era accorto di nulla, è stato contattato ed è rientrato in possesso della refurtiva.

I due sono stati arrestati per danneggiamento e furto aggravato. Considerato che entrambi annoverano numerosi precedenti penali, soprattutto per reati contro il patrimonio e che sono residenti a Brindisi, sono stati proposti al questore di Lecce per l’adozione di un foglio di via obbligatorio con divieto di fare ritorno a Lecce.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rompono vetro di un'auto e rubano marsupio: arrestati

BrindisiReport è in caricamento