menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Liquami in strada da settimane al Sant'Angelo, residenti esasperati

Lo scorso 28 novembre si è rotta una tubatora in via Sardelli e da allora l'aqcqua putrida si riversa in strada, emanando un fetore insopportabile

BRINDISI – Da più di due settimane l’aria è irrespirabile in via Sardelli, una stradina parallela a via Sant’Angelo che sorge alle spalle del distributore di benzina Ip. Il fetore emanato dai liquami che fuoriescono quasi ininterrottamente da un tombino penetrano negli appartamenti circostanti, costringendo i residenti a starsene con le finestre sigillate. La rottura dell’impianto fognario risale allo scorso 28 novembre. Da allora non si è fatto assolutamente nulla per riparare il danno.

IMG-20161213-WA0008-2

Eppure i cittadini non se ne sono stati con le mani in mano. Tutt’altro. “Siamo impelagati – dichiara un residente – in un estenuante scarica barile fra l’x Iacp (Istituto autonomo case popolari), il Comune di Brindisi e l’Acquedotto pugliese. Ognuno di questi enti rimpalla le responsabilità all’altro. Ma siamo noi cittadini a pagare le conseguenze di questo stucchevole tira e molla”.

Come emerge dalle foto a corredo dell’articolo, una pozza di acqua putrida si è formata sul basolato da cui si accede al complesso condominiale. L’area è invasa da scarafaggi e microrganismi nocivi per la salute di bambini e anziani già debilitati da patologie croniche. I residenti lanciano un appello disperato alle istituzioni. “Non potete lasciarci – afferma uno di essi – in queste condizioni. Bisogna partire immediatamente con i lavori”. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Torna ad aumentare il numero dei positivi e dei decessi in Puglia

  • Cronaca

    Sprangate contro l'ex della fidanzata: condannato a dieci anni

  • Emergenza Covid-19

    Covid: prime vaccinazioni con Johnson & Johnson nel Brindisino

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento