Cronaca Carovigno

Ruba 85mila euro di energia elettrica all'Enel: arrestato un ristoratore

Il bollettino quotidiano dei furti di energia elettrica stavolta fa registrare l'allaccio abusivo alla rete dell'Enel da parte di un ristoratore di Carovigno, il 49enne A.D.C. Questi avrebbe bypassato il contatore della sua attività commerciale, un ristorante appunto, attraverso un cavo scoperto ieri (27 febbraio) dai carabinieri dello locale stazione

CAROVIGNO – Il bollettino quotidiano dei furti di energia elettrica stavolta fa registrare l’allaccio abusivo alla rete dell’Enel da parte di un ristoratore di Carovigno, il 49enne A.D.C. Questi avrebbe bypassato il contatore della sua attività commerciale, un ristorante appunto, attraverso un cavo scoperto ieri (27 febbraio) dai carabinieri dello locale stazione, in sinergia con tecnici dell’azienda energetica.

Da quanto appurato dalle forze dell’ordine, il furto ammonterebbe a circa 85mila euro. Il 49enne è stato dunque arrestato in regime di domiciliari per furto di energia elettrica. Il fenomeno, ormai da mesi, è al centro di un’escalation senza fine. I furbetti dell’energia si annidano fra commercianti e privati cittadini.

Non sempre questi sono mossi da una situazione di reale bisogno. Nel caso dei commercianti, ad esempio, il ricorso all’allaccio abusivo è dettato più che altro dalla volontà di risparmiare sui consumi e vendere i propri prodotti a prezzi più competitivi, danneggiando così i concorrenti che pagano regolarmente le bollette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba 85mila euro di energia elettrica all'Enel: arrestato un ristoratore

BrindisiReport è in caricamento