menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ruba un'auto e ne fa un clone di quella identica di un amico

La scoperta durante un controllo dei carabinieri a Latiano. La vettura, una Fiat 500 L, era stata asportata a gennaio a Lecce

LATIANO – Ricicla completamente, dalle targhe, alle matricole del telaio, alla carta di circolazione, una Fiat 500 L che aveva rubato a Lecce nello scorso mese di gennaio, ma tutto viene a galla nel corso di un controllo di routine condotto nell’abitato di Latiano dai carabinieri della stazione locale, che a conclusione degli accertamenti hanno denunciato a piede libero l’uomo di 41 anni, del luogo, sorpreso alla guida delle vettura taroccata, per furto aggravato, ricettazione, riciclaggio, uso di atto falso.

La verifica ordinaria sulla banca dati effettuata dai carabinieri durante il servizio di controllo condotto in via Berlinguer, ha rilevato l’e4sistenza di un’altra vettura con le stesse caratteristiche, la stessa targa e la stessa matricola di telaio, nonché la stessa documentazione, circolante in Roma, rivelatasi poi appartenente ad un amico del 41emme, ma estraneo del tutto alla vicenda.

L’attuale indagato, alle contestazioni mosse dai carabinieri, ha ammesso di aver clonato la Fiat 500 L ammettendo anche di averla rubata personalmente a Lecce nel mese di gennaio scorso, di aver ripunzonato il telaio, di aver apposto nuove targhe, mentre per quanto riguarda la carta di circolazione ha raccontato di averla creata ex novo su da un documento in bianco, che poi è risultato appartenente ad uno stock di carte di circolazione rubate dall’ufficio della Motorizzazione Civile di Enna.

Sono in corso ulteriori accertamenti finalizzati ad individuare eventuali complicità nei reati commessi dal 41enne, nonché all’identificazione del proprietario della Fiat 500 L asportata a Lecce. L’autovettura attualmente è stata sottoposta a sequestro per tali ulteriori approfondimenti investigativi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Vita da vegana: "Non sono estremista, rispetto i più deboli e l'ambiente"

Attualità

Consorzio Asi: l'avvocato Vittorio Rina è il nuovo presidente

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento