Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca Via Montebello

Ruba la moto con la scusa del giro di prova: i carabinieri lo intercettano

Con un astuto stratagemma un ladro era riuscito a impossessarsi di una moto di grossa cilindrata proprio davanti agli occhi del proprietario. Ma durante la fuga, il malfattore è stato intercettato dai carabinieri in sella alla moto

BRINDISI – Con un astuto stratagemma un ladro era riuscito a impossessarsi di una moto di grossa cilindrata proprio davanti agli occhi del proprietario. Ma durante la fuga, il malfattore è stato intercettato dai carabinieri in sella alla moto. Tutto ha avuto inizio intorno alle ore 10,30 di oggi (7 luglio) in via Montebello, al rione Santa Chiara, nella periferia di Brindisi.

Qui un brindisino si era dato appuntamento con una persona che rispondendo a un annuncio di vendita, aveva manifestato la volontà di acquistare la sua moto Suzuki Gsx 1000. Quando i due si sono incontrati, dopo i convenevoli del caso, il fantomatico acquirente ha chiesto al venditore la possibilità di fare un giro di prova. Questi gli ha dato l’ok.

A quel punto il malfattore si è allontanato a bordo del motociclo, ha imboccato la strada per Bari e non è più tornato indietro. La vittima ha subito chiesto l’intervento dei poliziotti attraverso il 113. Recatisi immediatamente sul posto, gli agenti della Sezione volanti hanno fatto diramare una nota di ricerca al commissariato di Ostuni e alla compagnia dei carabinieri di Fasano, nella speranza di fermare il fuggitivo lungo la statale.

E così è stato, perché circa mezzora dopo il furto, un equipaggio di carabinieri della compagnia fasanese al comando del capitano Pierpaolo GASPARRO Francesco.-2Pinnelli ha bloccato il ladro e lo ha arrestato in regime di domiciliati per violazione degli obblighi imposti dalla misura di prevenzione, furto e ricettazione. Si tratta del 41enne Francesco Gasparro, di Lecce. L’uomo è stato fermato in un’area di servizio sulla strada statale 16, intorno a mezzogiorno. 

Da quanto appurato dalle forze dell’ordine, Gasparro aveva raggiunto Brindisi a bordo di un’Alfa 147 rubata lunedì scorso (4 luglio) a Bari (per questo gli è stato contestato il reato di ricettazione. Alla guida della macchina si trovava un complice che però è riuscito a dileguarsi al volante della vettura. 

Aggiornato alle ore 17,33. 

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ruba la moto con la scusa del giro di prova: i carabinieri lo intercettano

BrindisiReport è in caricamento