Rubano cosmetici sotto gli occhi delle telecamere, scoperte e denunciate

Si tratta di una 43enne P.O. e una 31enne A.L. di Brindisi

MESAGNE – Rubano cosmetici sotto gli occhi delle telecamere, scoperte e denunciate per furto con destrezza. Si tratta di una 42enne P.O. e una 38enne A.L. di Brindisi, già note per reati legati a furti. Il negozio preso di mira è  Proshop di Mesagne, hanno rubato cosmetici per un valore di 500 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il colpo risale al 12 giugno scorso, la responsabile dopo essersi accorta della mancanza dei prodotti ha formalizzato regolare denuncia contro ignoti, i carabinieri della locale stazione hanno avviato le indagini scoprendo subito che il furto era stato immortalato dalle telecamere. Le due donne sono state riconosciute e rintracciate, hanno ammesso il furto. Nei loro confronti è stato richiesto il foglio di via obbligatorio. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • In auto con 18 chili di cocaina: sequestro da due milioni nel Brindisino

  • Focolaio Polignano, salgono a 168 i positivi: 5 sono a Villa Castelli e 2 ad Ostuni

  • Truffe ai danni di anziani: blitz all'alba, arrestate sei persone

  • Lecce, shopping nel centro commerciale senza pagare: arrestata una brindisina

  • Chiedono i documenti: poliziotti aggrediti con calci e pugni in stazione

  • Furto al bancomat con inseguimento: banditi cadono in strapiombo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento