rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Rubano Giulietta sotto gli occhi del proprietario: i poliziotti la ritrovano nel giro di pochi minuti

E' accaduto nel pomeriggio di sabato, 13 novembre, nei pressi della Diga di Punta Riso a Brindisi. Sul posto Volanti e Scientifica

BRINDISI - Ritrovata nel giro di una manciata di minuti un’Alfa Giulietta di colore rosso rubata nel pomeriggio di ieri, sabato 13 novembre, a Brindisi. Gli agenti della Sezione Volanti della questura di Brindisi e i colleghi della Scientifica ora sono a lavoro per individuare i responsabili. L’auto è stata sottoposta a tutti i rilievi necessari a reperire elementi utili alle indagini. Al vaglio anche i fotogrammi di alcune telecamere installate nella zona dove è stato perpetrato il furto e relativo percorso fatto dai ladri. 

Per fortuna per il proprietario si è trattato solo di pochi minuti di apprensione. Si tratta di un sub di Mesagne che si era recato a Brindisi, alla diga di Punta Riso, per le immersioni. L’auto gli è stata rubata quasi sotto gli occhi. L’uomo era entrato in mare da qualche minuto quando si è accorto che la sua Giulietta c’era più. Si è precipitato sulla terraferma, ha iniziato a urlare attirando l’attenzione di alcune persone presenti sul posto che gli hanno prestato un telefono per contattare il 113. 

La notizia è stata diramata a tutte le pattuglie in servizio, gli uomini delle Volanti si sono immediatamente recati sul posto blindando la zona. Pochi minuti dopo l’auto è stata ritrovata: era parcheggiata in una via del quartiere Casale. Probabilmente gli autori del furto rendendosi conto di non avere scampo hanno preferito abbandonarla e dileguarsi. Ora toccherà ai poliziotti dare un nome e un volto a queste persone. La buona notizia è che, una volta tanto, un’auto rubata è stata subito ritrovata. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano Giulietta sotto gli occhi del proprietario: i poliziotti la ritrovano nel giro di pochi minuti

BrindisiReport è in caricamento