rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Cronaca

Rubano vecchi tufi da un casolare, arrestati dai carabinieri a Tuturano

TUTURANO – Un sessantunenne di San Donaci e tre cittadini rumeni sono stati arrestati ieri da una pattuglia di carabinieri della stazione di Tuturano in flagranza di reato di furto, mentre si allontanavano da un caseggiato abbandonato in località Cerano, da cui avevano asportato numerosi vecchi blocchi di tufo. A tutti, su disposizione del pm di turno in procura, sono stati concessi i domiciliari in attesa del processo per direttissima. Il carico, contrariamente a quanto si possa pensare, un certo valore ce l’aveva: i blocchi di tufo invecchiato sono molto richiesti perché il processo di compressione e stabilizzazione del materiale li rende – oltre che più pesanti – maggiormente refrattari all’acqua e ne aumenta il potere isolante. Inoltre fanno bella figura nelle costruzioni che imitano le antiche dimore rurali e le masserie.

TUTURANO - Un sessantunenne di San Donaci e tre cittadini rumeni sono stati arrestati ieri da una pattuglia di carabinieri della stazione di Tuturano in flagranza di reato di furto, mentre si allontanavano da un caseggiato abbandonato in località Cerano, da cui avevano asportato numerosi vecchi blocchi di tufo. A tutti, su disposizione del pm di turno in procura, sono stati concessi i domiciliari in attesa del processo per direttissima. Il carico, contrariamente a quanto si possa pensare, un certo valore ce l'aveva: i blocchi di tufo invecchiato sono molto richiesti perché il processo di compressione e stabilizzazione del materiale li rende - oltre che più pesanti - maggiormente refrattari all'acqua e ne aumenta il potere isolante. Inoltre fanno bella figura nelle costruzioni che imitano le antiche dimore rurali e le masserie.

Insomma, non era una spedizione di pellegrini, quella organizzata, a quanto pare, da A.C. di 61 anni, sandonacese, e dai tre rumeni che aveva ingaggiato per il gravoso lavoro di asportazione dei blocchi di tufo e della loro sistemazione a bordo di un autocarro. Ormai nelle campagne si ruba di tutto, dai muri a secco ai trulli, dagli alberi di olivo alle parti ornamentali in pietra delle masserie, alle chianche e - come dimostra l'episodio di ieri - anche i tufi. Il gruppo è stato fermato dai carabinieri mentre era in fase di trasferimento a bordo del camion, subito dopo il furto. Nascondere l'evidenza ai militari è stato impossibile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rubano vecchi tufi da un casolare, arrestati dai carabinieri a Tuturano

BrindisiReport è in caricamento