Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Ostuni

Furto di rame dal traliccio dell'alta tensione: i ladri rischiano ancora la pelle

Continua l'interminabile serie di furti di rame nelle campagne del Brindisino. L'ultimo saccheggio è stato perpetrato nell'agro di Ostuni, fra le località Torre Pozzelle e Costa Merlata, dove i ladri sono riusciti a impossessarsi di quasi 400 metri di cavi dell'alta tensione, contenenti "oro rosso". Ancora una volta i malfattori hanno messo a rischio la propria vita per portare a casa il bottino

OSTUNI – Continua l’interminabile serie di furti di rame nelle campagne del Brindisino. L’ultimo saccheggio è stato perpetrato nell’agro di Ostuni, fra le località Torre Pozzelle e Costa Merlata, dove i ladri sono riusciti a impossessarsi di quasi 400 metri di cavi dell’alta tensione, contenenti “oro rosso”. Ancora una volta i malfattori hanno messo a rischio la propria vita per portare a casa il bottino.

Le persone dedite a questo reato, del resto, spesso si mostrano del tutto sprezzanti dell’enorme rischio al quale mettono la propria incolumità. In questo caso, il danno causato dal furto, non coperto da assicurazione, ammonta a circa 600 euro. Sul posto si sono recati i carabinieri della compagnia di Fasano al comando del capitano Pierpaolo Pinnelli. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Furto di rame dal traliccio dell'alta tensione: i ladri rischiano ancora la pelle

BrindisiReport è in caricamento