Cronaca

Allaccio abusivo per fornire energia ad azienda agricola e abitazione

Due donne intestatarie di una azienda agricola in territorio di Brindisi sono state denunciate a piede libero dai carabinieri della stazione del Casale per furto aggravato di energia elettrica. Si tratta di M.F. di 64 anni e di F. M. e di B.P. di 41 anni

BRINDISI – Due donne intestatarie di una azienda agricola in territorio di Brindisi sono state denunciate a piede libero dai carabinieri della stazione del Casale per furto aggravato di energia elettrica. Si tratta di M.F. di 64 anni e di  F. M. e di B.P. di 41 anni. Grazie al solito allaccio abusivo alla rete pubblica che bypassava il contatore, erano stati sottratti ad Enel circa 90mila kilowatt, per un importo di 24mila euro. L’allaccio abusivo alimentava sia le pertinenze dell’azienda agricola, che l’abitazione annessa. I carabinieri sono intervenuti a supporto del personale Enel preposto alle verifiche, che ha poi provveduto a staccare il cavo illegale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allaccio abusivo per fornire energia ad azienda agricola e abitazione

BrindisiReport è in caricamento