menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Squadra mobile Brindisi

Squadra mobile Brindisi

Rubò in casa di un avvocato, preso

BRINDISI – Si introdusse in un palazzo di via Bastioni San Giacomo a volto scoperto, con disinvoltura, poi nell'appartamento di un noto avvocato impossessandosi di gioielli, apparecchiature elettroniche e oggetti di valore. Ma una telecamera riprese tutto. È così che il 52enne brindisino, già noto alle forze dell'ordine, Cosimo Lioce, è stato individuato e arrestato per furto aggravato.

BRINDISI - Si introdusse in un palazzo di via Bastioni San Giacomo a Brindisi a volto scoperto, con disinvoltura, poi nell'appartamento di un noto avvocato impossessandosi di gioielli, apparecchiature elettroniche e oggetti di valore, uscendo sradicò una telecamera installata sul portoncino di ingresso dell'edificio. Non sapeva che ce n'era un'altra che aveva ripreso per intero e con chiarezza la sua visita nel condominio.

È così che il 52enne brindisino, già noto alle forze dell'ordine, Cosimo Lioce, è stato individuato e arrestato per furto aggravato. L'attività investigativa che ha permesso di incastrare il presunto topo d'appartamento è stata condotta, brillantemente, dagli agenti della Squadra mobile della questura di Brindisi, diretti dal vice questore Alberto Somma. L'episodio risale al 15 giugno scorso.

Si tratta di un risultato importante per i poliziotti che sono riusciti, con questo arresto, a dare una risposta concreta alla cittadinanza. I furti in appartamento sono ormai all'ordine del giorno. Proprio ieri è stata svaligiata un'abitazione in via Fratelli Cervi, traversa di viale Aldo Moro, la vittima ha subito danni per 300 euro, il portoncino scassinato era anche blindato.

Per fortuna le Forze dell'ordine brindisine sono costantemente impegnate a contrastare questo fenomeno. L'indizio principale per incastrare Cosimo Lioce è giunto dalla telecamera, ma poi per dimostrare la sua responsabilità i poliziotti sono riusciti a trovare altre prove che il pm di turno Raffaele Casto ha ritenuto valide per ottenere dal gip del Tribunale di Brindisi Valerio Fracassi, l'ordinanza di custodia cautelare in carcere a carico del 52enne. Il provvedimento è stato eseguito ieri mattina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Eventi

    Concerto internazionale al Fanuzzi: una società brindisina ci riprova

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento