rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca Carovigno

S.Sabina: "Recuperare l'ex caserma"

CAROVIGNO – Si è tenuta martedì 20 settembre l’assemblea pubblica per discutere della valorizzazione della piazzetta della torre ed il mare adiacente nella marina di Torre Santa Sabina. L’assemblea è stata organizzata dalla Sinistra Popolare sezione di Carovigno e il dibattito si è tenuto presso il salone di rappresentanza del Castello di Carovigno. La proposta è stata quella di creare uno spazio pubblico al servizio dei cittadini riutilizzando l’ex caserma della Finanza. Alla serata sono intervenuti cittadini, istituzioni e diverse cariche politiche del territorio.

CAROVIGNO - Si è tenuta martedì 20 settembre l'assemblea pubblica per discutere della valorizzazione della piazzetta della torre ed il mare adiacente nella marina di Torre Santa Sabina. L'assemblea è stata organizzata dalla Sinistra Popolare sezione di Carovigno e il dibattito si è tenuto presso il salone di rappresentanza del Castello di Carovigno. La proposta è stata quella di creare uno spazio pubblico al servizio dei cittadini riutilizzando l'ex caserma della Finanza. Alla serata sono intervenuti cittadini, istituzioni e diverse cariche politiche del territorio.

La caserma della Guardia di Finanza a Santa Sabina, vicino alla torre, è oramai in disuso da decenni, il muro di cinta usato come vespasiano a cielo aperto è in fase di avanzato degrado, occupa gran parte della piazza e rende non praticabile il mare retrostante svalorizzando la parte centrale di Santa Sabina. Durante l'assemblea tenutasi martedì sera, si è chiesto al comune di Carovigno un impegno rapido e veloce per acquisire l'ex caserma per non permettere a speculatori e palazzinari senza scrupoli e metterci le mani sopra.

La proposta da parte dei rappresentanti di Sinistra popolare è stato quello di ridare valore all'immobile oramai in stato di degrado e alla piazzetta della torre e il mare adiacente. Vogliono riportar luce su quella parte di Santa Sabina si può dire ormai dimenticata. Si spera che l'ex caserma, inserita nell'elenco dei beni alienabili con il fiscalismo demaniale, venga acquistata dal Comune di Carovigno e venga abbattuto il muro di cinta dello stabile e si crei un vasto spazio pubblico al servizio dei cittadini.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

S.Sabina: "Recuperare l'ex caserma"

BrindisiReport è in caricamento