menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sabato l'inaugurazione del "Centro autismo territoriale" all'ex Di Summa

La struttura garantirà interventi clinici nella minore età nelle aree di neuropsichiatria infantile, psicologia dell’infanzia e dell’adolescenza, logopedia, psicomotricità

BRINDISI - Sabato 1 aprile 2017 alle ore 11.00 sarà inaugurato il Centro Autismo Territoriale (Cat) della Asl Br, afferente al Dipartimento di Salute di Mentale e attivato presso l’ex Ospedale di Summa a Brindisi nel Padiglione centrale al 2° piano. 

Il Centro Autismo Territoriale nasce da un progetto sperimentale avviato dalla Asl Br con provvedimento di novembre 2015, che ne definiva l’organizzazione operativa. Successivamente la Regione Puglia, con Regolamento Regionale del 26 ottobre 2016, ha individuato la Rete assistenziale territoriale sanitaria e sociosanitaria per i Disturbi dello Spettro Autistico, definito il fabbisogno ed i requisiti organizzativi, tecnologici e strutturali delle strutture residenziali, semiresidenziali ed ambulatoriali, e stabilito che in ogni ASL della Regione Puglia sia attivato almeno un CAT. Oggi si è dato seguito alle disposizioni regionali con l’attivazione ufficiale del nuovo Servizio. 

Il Centro Autismo della Asl Br garantirà interventi clinici nella minore età nelle aree di neuropsichiatria infantile, psicologia dell’infanzia e dell’adolescenza, logopedia, psicomotricità, nonché interventi riabilitativi e a sostegno della integrazione scolastica e socio pedagogici. Nel Cat opererà altresì una equipe multi professionale che si occuperà dei programmi di interventi e riabilitazione dell’autismo nella età adulta.
Il Centro opererà in rete con altri Servizi territoriali e soprattutto in contiguità con il Servizio territoriale dell’infanzia e della adolescenza (Niat). La complessità dei disturbi dello spettro autistico comporta necessariamente un lavoro multidimensionale e multiprofessionale, sia per la diagnosi che per la presa in carico. Da una attività di rilievo epidemiologico sul territorio della Asl Br  risultano affetti da disturbi dello spettro autistico circa 250 minori.

L’attività  sarà assicurata per almeno 38 ore settimanali e per almeno 5 giorni alla settimana. All’interno del Cat sarà garantito un ruolo attivo alle associazioni, ai volontari, ai familiari allo scopo di condividere percorsi di integrazione, protocolli di trattamento, nonché interventi di prevenzione.

Il 28 marzo 2017 il Cat sarà preliminarmente presentato alle famiglie e gli stakeholders presso il polo universitario dell’ex Ospedale ‘Di Summa’, con un incontro tra la Direzione Generale, la Direzione del Dipartimento di Salute Mentale,  il Niat, le famiglie, le associazioni e i volontari, in cui saranno discusse le attività che si  potranno svolgere in modo omologato su tutto il territorio della ASL e tutte le azioni sanitarie inerenti tale categoria diagnostica, compresa la diagnosi clinica, la prescrizione di ausili e di interventi abilitativi, il trattamento comportamentale e il supporto all’integrazione scolastica.

Nella conferenza stampa di presentazione del Cat del 1 aprile 2017, a cui seguirà la visita al Centro, intervengono: Direttore del Dipartimento delle Politiche della Salute e del Benessere Sociale Regione Puglia,  Giancarlo  Ruscitti; Direttore Generale ASL BR,  Giuseppe  Pasqualone; Direttore del DSM, Domenico Suma; Referente NIAT per i Disturbi dello spettro autistico, Paola  Cervellera; Rappresentante dell’ANGSA Brindisi (Associazione Nazionale Genitori Autistici), Lucia Elena De Lorenzis. Saranno presenti anche genitori, associazioni, operatori  e volontari che collaborano con la struttura.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Asl Brindisi: avviso pubblico per l'incarico di direttore generale

Ultime di Oggi
  • Emergenza Covid-19

    Covid, Puglia: pressione ancora alta sugli ospedali, altri 39 decessi

  • Sport

    Palaeventi: Comune di Brindisi - New Arena all’atto finale

  • Eventi

    Concerto internazionale al Fanuzzi: una società brindisina ci riprova

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento