rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Cronaca Mesagne

Sacra Corona, finiscono in carcere due condannati per omicidio

Si tratta di Antonio Epicoco e di Marcello Cincinnato, accusati di aver ucciso Nicolai Lippolis in Montenegro alla fine degli anni Novanta

Dopo la sentenza della Cassazione, finiscono in carcere il mesagnese Marcello Cincinnato, 54 anni, e il tuturanese Antonio Epicoco, 47 anni. Sono ritenuti responsabili dell'omicidio di Nicolai Lippolis, avvenuto alla fine degli anni Novanta in Montenegro. Il delitto è maturato a causa di dinamiche interne alla Sacra Corona Unita. I Carabinieri della stazione di Mesagne e della stazione di Tuturano hanno eseguito i due ordini per la carcerazione emessi dall'ufficio esecuzione penale della Procura della Repubblica presso la Corte d'Appello di Taranto. I due sono stati portati nel carcere di Brindisi.

I dettagli della condanna

Cincinnato deve espiare la pena di 20 anni di reclusione mentre Epicoco la pena residua di 25 anni, 8 mesi e 16 giorni di reclusione, poiché riconosciuti responsabili dell'omicidio di Nicolai Lippolis commesso in Montenegro nel settembre del 1998 e maturato nella faida tra fazioni dell'organizzazione mafiosa. I provvedimenti scaturiscono dalla sentenza emessa il 26 settembre 2019 da parte della Corte d'Assise di Appello di Taranto, in riforma della sentenza datata 24 aprile 2015, del gup presso il Tribunale di Lecce, a seguito di dichiarazione di inammissibilità del ricorso datata 19 ottobre 2021 della Corte di Cassazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sacra Corona, finiscono in carcere due condannati per omicidio

BrindisiReport è in caricamento