rotate-mobile
Cronaca San Donaci / Via 24 Maggio

San Donaci, attentato incendiario ai danni del vicesindaco. Indagini in corso

Attentato incendiario ai danni del vicesindaco di San Donaci Mariangela Presta, 39 anni, assessore alle Attività produttive, Agricoltura, Cultura e Programmazione economica e consigliere comunale: ignoti hanno tentato di dare fuoco alla sua Hyundai Getz

SAN DONACI – Attentato incendiario domenica sera ai danni del vice sindaco di San Donaci Mariangela Presta, 39 anni, assessore alle Attività produttive, Agricoltura, Cultura e Programmazione economica e consigliere comunale, eletta nella lista civica “Il Sole”: ignoti hanno tentato di dare fuoco alla sua Hyundai Getz parcheggiata in via XXIV Maggio, una traversa di via Campi, nei pressi della sua abitazione. Sul posto si è recata una pattuglia di carabinieri della stazione cittadina che ha ascoltato la donna e avviato le indagini tese all'identificazione dei responsabili. 

Non vi sarebbero dubbi, infatti, sulla natura dolosa dell'incendio, dal sopralluogo sono emerse tracce di “diavolina” nei pressi della vettura. Sarebbe stata la stessa amministratrice (sindaco dal 2003 al 2008 e poi consigliere di minoranza fino alla nuove elezioni amministrative del 2013) ad accorgersi dell'accaduto e ad allertare i soccorsi. I carabinieri indagano a 360 gradi: si scava nella vita politica del vicesindaco ma anche nella sfera privata. Un aiuto potrebbe Mariangela Prestagiungere dalle telecamere installate nella zona.

In attesa che le indagini facciano luce sulla vicenda “Solidarietà e vicinanza” viene espressa dal capogruppo del Pd alla Regione Puglia, Pino Romano: “A nome di tutti i consiglieri democratici voglio assicurare a Presta che le siamo vicini dopo l’intimidazione ricevuta da parte di alcuni balordi che hanno provato a incendiare la sua auto, la scorsa notte”. Per Romano, “non va più sottovalutato il fenomeno delle intimidazioni agli amministratori pubblici che, in Puglia, si registrano in maniera superiore al resto d’Italia, così come ha riconosciuto pochi giorni fa la Commissione parlamentare d’inchiesta giunta a Bari per le audizioni”.

“La politica deve ribellarsi con una sola voce a qualsiasi forma violenta e terroristica di contrasto alle attività di chi lavora al servizio e per il bene dei cittadini  Nessuno di noi ha paura – conclude Romano – e a questi vigliacchi che non hanno altro modo di agire, se non con la violenza, diciamo che non riusciranno mai a fermare il lavoro delle istituzioni e il volere dei cittadini onesti”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Donaci, attentato incendiario ai danni del vicesindaco. Indagini in corso

BrindisiReport è in caricamento