rotate-mobile
Giovedì, 20 Gennaio 2022
Cronaca San Michele Salentino

Dramma in campagna: anziana trovata morta in una cisterna, forse suicidio

Una donna di 74 anni originaria di Galatone (Le) ma sposata a San Michele Salentino, M.F.R. è stata trovata senza vita in una cisterna situata in un terreno adiacente la residenza estiva di famiglia che si trova sulla strada che collega San Vito dei Normanni-Ceglie Messapica

SAN MICHELE SALENTINO – Una donna di 74 anni originaria di Galatone (Le) ma sposata a San Michele Salentino, M.F.R. è stata trovata senza vita in una cisterna piena di acqua situata in un terreno adiacente la residenza estiva di famiglia che si trova sulla strada che collega San Vito dei Normanni - Ceglie Messapica, nei pressi della struttura ricettiva Parco Monsignore, dove la pensionata si era trasferita di recente insieme al marito. Con tutta probabilità, da quanto è stato accertato fino a questo momento dai carabinieri, si tratta di un suicidio.

Sarebbe stato il marito, secondo una prima ricostruzione, a lanciare l'allarme all'alba di oggi quando, svegliandosi non ha trovato la moglie nel letto. Il sospetto che poteva trattarsi di qualcosa di brutto è maturato subito, sembrerebbe che la donna negli ultimi giorni aveva manifestato segni di insofferenza, l'uomo ha chiamato i figli e poi i carabinieri.

Le ricerche, però, purtroppo, si sono concluse quasi subito quando vicino a una cisterna a poca distanza dalla villetta sono state trovate le ciabatte della 74enne. Immediata la richiesta di aiuto ai vigili del fuoco del comando provinciale di Brindisi.

La segnalazione presso la sala operativa è giunta alle 7,20. Sul posto si sono precipitate alcune squadre e il nucleo Saf (Speleo Alpino Fluviale), la donna è stata recuperata nel giro di due ore ma il disperato tentativo di salvarle la vita è risultato vano. Quando è stata estratta dalla cisterna aveva già smesso di respirare. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dramma in campagna: anziana trovata morta in una cisterna, forse suicidio

BrindisiReport è in caricamento