Tenta la fuga sferrando calci e pugni ai carabinieri, finisce ai domiciliari

Si tratta del 41enne Ivano Cavalera fermato dalla pattuglia nel centro del paese durante l'attività di controllo

SAN MICHELE SALENTINO - I carabinieri del Nor della compagnia di San Vito dei Normanni hanno arrestato, in flagranza di reato, Ivano Cavalera, 41enne del luogo, per resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale. L'uomo è stato fermato durante un servizio di pattuglia e alla vista dei carabinieri ha cercato di allontanarsi. Raggiunto, mentre veniva identificato ha iniziato prima ad offendere i militari, spintonandoli nel tentativo di fuggire. Bloccato, ha cercato di divincolarsi, sferrando loro calci e pugni, colpendo anche, in segno di stizza, con un calcio la fiancata dell’autovettura di servizio. L'uomo si trova agli arresti domiciliari presso la sua abitazione. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta sulla provinciale: deceduto conducente

  • Nuovo Dpcm: restrizioni fino al 5 marzo. La Puglia tornerà arancione

  • Muore a 19 anni dopo forti emicranie: indagati due medici del Perrino

  • Violento impatto fra auto e moto in città: un giovane in ospedale

  • Covid, "furbetti del vaccino": ispezione dei Nas al Perrino

  • Puglia in zona gialla: dagli spostamenti alle aperture di bar, ristoranti e negozi, le regole fino al 15 gennaio

Torna su
BrindisiReport è in caricamento