Ritrovata in campagna un'auto rubata, ladri in fuga all'arrivo dei vigilanti

E' accaduto oggi (26 agosto) intorno alle ore 18 in contrada Palagogna a San Michele Salentino. Sul posto i carabinieri

SAN MICHELE SALENTINO - Sono riusciti a fuggire i presunti autori del furto di una Mercedes Classe A ritrovata da una pattuglia della Cosmopol questo pomeriggio ( 26 agosto) intorno alle ore 18 in contrada Palagogna a San Michele Salentino. I vigilanti erano impegnati in una normale attività di controllo della zona quando hanno notato l'auto nel terreno.

I ladri, alla vista della pattuglia sono stati costretti ad abbandonare il mezzo e sono fuggiti a bordo di un'altra autovettura. Dalla Mercedes erano già stati smontati alcuni pezzi che sono stati rinvenuti all'interno del cofano. Sul posto, anche, i carabinieri. Del ritrovamento dell'auto è stato avvertito il proprietario.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovi contagi nelle scuole: positivi a Brindisi, Ostuni, Ceglie e Fasano

  • Coronavirus: nuovo picco in Puglia, contagi in aumento a Brindisi

  • Un contributo a fondo perduto fino a 40mila euro per gli artigiani

  • Bambino positivo al Covid: lo sfogo della zia, contro ignoranza e maldicenze

  • Coronavirus, escalation di ricoveri. Nel Brindisino continuano ad aumentare i positivi

  • Migrante investito da un neopatentato: tragedia sulla provinciale

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BrindisiReport è in caricamento