Cronaca San Pancrazio Salentino

Perseguita l'ex per costringerlo a tornare con lei: nei guai una donna

Ha molestato e minacciato il suo ex fidanzato per mesi e mesi per convincerlo a tornare con lei tanto da rendergli la vita impossibile

SAN PANCRAZIO SALENTINO – Ha molestato e minacciato il suo ex fidanzato per mesi e mesi per convincerlo a tornare con lei tanto da rendergli la vita impossibile. Una donna di 44 anni di San Pancrazio Salentino è stata raggiunta un’ordinanza di applicazione provvisoria della misura di sicurezza, emessa dal Gip del Tribunale di Brindisi, perché ritenuta responsabile del reato di stalking.

Le indagini sono state condotte dai carabinieri della locale stazione coordinati dal comandante della compagnia di Francavilla Fontana, il capitano Nicola Maggio, dopo che la vittima di questi atti persecutori, un 32enne del posto, si è rivolta ai militari dell’Arma per cercare di ritrovare la pace.

Secondo quanto ricostruito dal gip in seguito all’attività investigativa dei carabinieri la 44rnnr ha “reiteratamente molestato e minacciato il suo ex cagionandogli un grave e perdurante stato d’ansia e di paura con timore per la propria incolumità, costringendo lo stesso ad alterare le proprie abitudini di vita”. La loro storia d’amore è finita a gennaio dello scorso anno. Per convincere il suo ex a riallacciare la relazione da gennaio fino a ottobre scorso lo ha tempestato di telefonate dal contenuto offensivo, si è recata presso la sua abitazione cercando di sfondare la porta di ingresso danneggiando sia la porta che campanello, è entrata in casa costringendolo a vivere in uno stato di costante agitazione tanto da metterlo in condizioni di cambiare il numero di telefono. Al momento quest’incubo è finito. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Perseguita l'ex per costringerlo a tornare con lei: nei guai una donna

BrindisiReport è in caricamento