rotate-mobile
Cronaca

San Pietro Vernotico, preso l'uomo che aveva ferito il cognato a coltellate

SAN PIETRO VERNOTICO – Dopo due giorni di ricerche, i carabinieri sono riusciti ad arrestare Gaetano Palma, il 32enne di San Pietro che nella giornata di martedì aveva ferito a coltellate il cognato. L’uomo è accusato di tentato omicidio e porto illegale di coltello.

SAN PIETRO VERNOTICO - Dopo due giorni di ricerche, i carabinieri sono riusciti ad arrestare Gaetano Palma, il 32enne di San Pietro che nella giornata di martedì aveva ferito a coltellate il cognato. L'uomo è accusato di tentato omicidio e porto illegale di coltello.

L'episodio incriminato era avvenuto in contrada Cicolella, e aveva visto protagonisti proprio Palma e Oronzo Renna, 29 anni. Una discussione scaturita per futili motivi, ma con le urla che erano state udite anche dai vicini. Improvvisamente, però, Palma ha estratto il coltello e si è scagliato contro il cognato, ferendolo alla coscia, al torace e al braccio. Renna era stato trasportato al "Melli" di San Pietro Vernotico e poi al "Perrino" di Brindisi, dove i medici si sono espressi con una prognosi di 15 giorni.

Di Palma, invece, si erano perse le tracce: l'uomo, in questi due giorni, si era rifugiato a casa di un conoscente, A.Z., di 69 anni, quest'ultimo denunciato per favoreggiamento.

I carabinieri hanno prima circondato e poi perquisito la casa: all'interno dell'abitazione è stato trovato anche il coltello che Palma aveva utilizzato quando la lite era degenerata. Si trattava di un coltello a serramanico con una lama di circa 10 centimetri.

Dopo le formalità di rito, Palma è stato accompagnato nel carcere di Brindisi.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

San Pietro Vernotico, preso l'uomo che aveva ferito il cognato a coltellate

BrindisiReport è in caricamento