rotate-mobile
Cronaca

Associazione per delinquere, truffe e bancarotta: arrestato figlio Screti, il cassiere Scu

Associazione per delinquere finalizzata alle truffe, bancarotta fraudolenta e addebiti sempre in materia che costano l'arresto a Domenico Screti, 47 anni, figlio di Tonino, il cassiere della Scu.

SAN PIETRO VERNOTICO - Associazione per delinquere finalizzata alle truffe, bancarotta fraudolenta e addebiti sempre in materia che costano l’arresto a Domenico Screti, 47 anni, figlio di Tonino, il cassiere della Scu. Screti, difeso dall’avvocato Francesco Cascione, è stato catturato stamattina nel residence di Lecce in cui abita. L’inchiesta è della procura di Bologna, l’ordinanza di custodia cautelare a suo carico è stata eseguita dalla guardia di finanza del comando provinciale di Brindisi.

I dettagli emersi nel corso dell’attività investigativa saranno resi noti in giornata. Screti è un arresto ‘eccellente’ e il suo coinvolgimento in affari nazionali che sono stati ritenuti illeciti dagli inquirenti, accende i riflettori su una famiglia cui sono stati confiscati i beni, in parte riutilizzati da Libera, e che spesso in tempi recenti ha sottolineato la propria distanza dai contesti criminali in cui invece è stata inquadrata. L’operazione, condotta dalla guardia di finanza di Bologna, viene condotta anche nelle province di Taranto e Brindisi, oltre che in toscana e in altre parti d’Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Associazione per delinquere, truffe e bancarotta: arrestato figlio Screti, il cassiere Scu

BrindisiReport è in caricamento