Martedì, 26 Ottobre 2021
Cronaca Cellino San Marco

Avevano tagliato con motoseghe cinque quintali di legna da ulivi, denunciati

Sorpresi dai carabinieri a tagliare rami da alberi di ulivo con lo scopo di ricavare legna da ardere, in un terreno non di loro proprietà, denunciati in tre. Si tratta di un 30enne di Tuturano, W.F., un 40enne D.C. e un 29enne F.P. di San Pietro Vernotico, già noti per reati dello stesso genere

SAN PIETRO VERNOTICO – Sorpresi dai carabinieri a tagliare rami da alberi di ulivo con lo scopo di ricavare legna da ardere, in un terreno non di loro proprietà, denunciati in tre. Si tratta di un 30enne di Tuturano, W.F., un 40enne D.C. e un 29enne F.P. di San Pietro Vernotico, già noti per reati dello stesso genere. Sono accusati di tentato furto aggravato in concorso. Il terreno preso di mira appartiene al Comune di San    Pietro Vernotico, si trova in contrada Cicorella sulla circonvallazione all’altezza della zona 167.

I carabinieri della stazione di Cellino San Marco nella mattinata di ieri, lunedì 23 novembre, durante un giro di perlustrazione nelle campagne, hanno notato tre individui tagliare rami da alcuni alberi di ulivo con atteggiamento del tutto sospetto. Specie quando hanno visto l’auto dei carabinieri aggirarsi tra i terreni. Stavano operando con l’ausilio di due motoseghe e avevano già tagliato legna del peso di cinque quintali. L’attrezzatura e il legname sono stati sequestrati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Avevano tagliato con motoseghe cinque quintali di legna da ulivi, denunciati

BrindisiReport è in caricamento