menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Canali ostruiti da erbaccia e degrado "Noi della periferia completamente ignorati"

Nuova segnalazione di degrado urbano da San Pietro Vernotico, ancora una volta ci cittadini chiedono aiuto ai giornali dopo aver preso atto di non poter ricevere "aiuto"

SAN PIETRO VERNOTICO – Nuova segnalazione di degrado urbano da San Pietro Vernotico, ancora una volta come è accaduto nei giorni scorsi per contrada Cicorella, i cittadini chiedono aiuto ai giornali dopo aver preso atto di non poter ricevere “aiuto” (così è scritto nella segnalazione inviata da una residente) da parte degli addetti ai lavori “perché a noi "della periferia" non ci ascolta nessuno”. La richiesta arriva da una donna che vive in contrada Artisti, un’altra zona del paese abbandonata e in degrado. Il canale che la attraversa è completamente ostruito da piante infestanti, in questo caso la responsabilità è dell’Arneo, questo si sa, ma forse chi amministra il paese dovrebbe in qualche modo sollecitare gli organi competenti, questo almeno si chiede qualcuno.

ponte contrada artisti-2

“Anche perché non oso immaginare cosa accadrebbe se dovesse venir giù una pioggia torrenziale. Qui saremmo davvero nei guai”, commenda la lettrice. E il rischio di pioggia torrenziale non è poi così lontano visto che risale a settembre scorso un’alluvione che ha provocato l’esondazione di canali (ostruiti) con conseguente danno a colture, strade e abitazioni.

Un’altra questione segnalata dalla residente riguarda il “ponticello” di via Molise che si sta letteralmente sbriciolando. Non sarebbe mai stata fatta alcuna manutenzione, ne sono prova i supporti di ferro che compongono la struttura che sono riaffiorati dal cemento. “Non vorremmo che crollasse”, conclude la donna che ha anche fornito adeguato materiale fotografico che testimonia la situazione di degrado e percicolo. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lutto per l'arcivescovo Satriano, è deceduta la mamma Giovanna

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BrindisiReport è in caricamento