Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca San Pietro Vernotico

Elezioni, Renna incontra i cittadini "Ricostruiremo insieme San Pietro”

"Ricostruiamo San Pietro". E' all'ombra di questo slogan che il candidato sindaco del Pd, Maurizio Renna, 52 anni, responsabile finanziario della Confesercenti, redigerà il programma elettorale per le elezioni comunali che si terranno tra maggio e giugno prossimo (sembrerebbe infatti che la data potrebbe slittare dal 31 maggio al 7 giugno)

SAN PIETRO VERNOTICO – “Ricostruiamo San Pietro”. E’ all’ombra di questo slogan che il candidato sindaco del Pd, Maurizio Renna, 52 anni, responsabile finanziario della Confesercenti, redigerà il programma elettorale per le elezioni comunali che si terranno tra maggio e giugno prossimo (sembrerebbe infatti che la data potrebbe slittare dal 31 maggio al 7 giugno). Ma per “ricostruire” San Pietro e prima di mettere nero su bianco quali sono gli intenti dell’amministrazione che in caso di vittoria governerà nel paese per i prossimi cinque anni, Renna ha deciso di “partire dal basso”, incontrare le persone e parlarci personalmente per avere le idee chiare su esigenze e problemi di tutta la cittadinanza.

“Sarà un programma che rispecchia tutte le esigenze della comunità”, ha spiegato questa sera in un incontro con i sanpietrani tenutosi nella pizzeria New Boomerang dove hanno partecipato centinaia di persone. Si tratta del secondo appuntamento da quando ha annunciato la sua candidatura: il primo è stato fatto con commercianti e artigiani, il prossimo sarà con i tecnici (architetti, geometri e ingegneri). All’incontro era presente anche l’onorevole Elisa Mariano che ha deciso di seguire personalmente la campagna elettorale del candidato sindaco che rappresenterà il Pd.incontro renna cittadini1-2

Va ricordato che Renna, che si presenterà con una lista civica, ha trovato l'appoggio del Nuovo centro destra che alle ultime elezioni comunali sostenne, invece, il sindaco uscente Pasquale Rizzo, ex Udc, del Comitato Forza San Pietro composto da fuoriusciti da Forza Italia, Gruppo Consigliare Misto di Opposizione composto da ex consiglieri di maggioranza e del Centro Democratico e che torna in politica dopo 17 anni animato proprio dall’intenzione di cambiare il futuro del paese per dare alle nuove generazioni opportunità di lavoro. Fu eletto consigliere comunale prima nella giunta Mariano poi con l’amministrazione Romano dove ricoprì la carica di assessore allo Sport, Cultura e Spettacolo, dal 1991 al 1996.

E ora ha deciso di mettersi nuovamente in gioco. L’incontro è stato introdotto da due giovani sanpietrani, Gianmarco Invidia e Davide Marangio che stanno seguendo da vicino la candidatura di Renna. “Bisogna potenziare lo sviluppo dei vigneti e uliveti, San Pietro ha delle risorse straordinarie che vanno sfruttate attraverso politiche territoriali mirate che permettano lo sviluppo dell’agricoltura e non attraverso l’installazione di pannelli solari. Ci sono poi tantissimi immobili abbandonati e in degrado che appartengono sia a privati che al Comune, vanno riqualificati attraverso i diversi finanziamenti messi a disposizione dalla Regione e dall’Unione Europea. Bisogna promuovere lo sviluppo rurale”, spiega Davide Marangio, responsabile organizzazione del Pd. Tutto in favore delle generazioni future. Dello stesso parere l’onorevole Mariano “i giovani sono la vera ricchezza di San Pietro, nei giovani c’è fame di futuro e il paese ha bisogno di un grande rinnovamento nella classe dirigente, vedere tantissimi giovani interessati a questo grande progetto è il primo segnale positivo di questa campagna elettorale”.

incontro renna cittadini6-2I cittadini hanno partecipato con numerose proposte, tutte indirizzate allo sviluppo del paese. “Dovrebbero essere ristrutturati tutti gli immobili abbandonati”, interviene qualcuno, “Va ricostruito tutto, anche il tessuto culturale, vanno sfruttate tutte le risorse che ci sono come ad esempio il sito archeologico di Valesio, si potrebbe dare vita a un percorso dei vini e dell’arte, San Pietro un tempo produceva il cognac per la Francia, questo paese non può più essere una terra di confine. Le tasse ci vogliono, ma ci vuole pure l’energia per poterle pagare”, ha affermato Massimo Marangio.

I cittadini a quanto pare hanno le idee chiare su come vogliono rigenerare il paese ma anche Renna, seppur interessato a conoscere tutte le proposte, un’idea su come vorrebbe San Pietro se l’è fatta.

“Dovessimo vincere le elezioni partiremo subito dalla marina di  Campo di Mare, verranno avviate una serie di attività per generare economia e ce la faremo nel giro di un mese. I progetti sono già in cantiere. Abbiamo le idee chiare su quello che deve essere il centro storico, gli immobili comunali dovranno essere inseriti in un unico finanziamento e dovranno essere ristrutturati e consegnati ai giovani a titolo gratuito per avviare attività commerciali. Così come per la zona industriale, ci sono progetti che potranno essere attuati in tempi rapidi che stravolgeranno il paese in poco tempo. Ci sono tanti architetti che hanno presentato progetti innovativi per la comunità e che non hanno avuto modo di realizzarli. Avremo un paese che abbia più aiuole e meno telecamere ai semafori che servono solo per togliere soldi alla gente. Naturalmente avremo anche tanto altro, tutto a favore della comunità”.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Elezioni, Renna incontra i cittadini "Ricostruiremo insieme San Pietro”

BrindisiReport è in caricamento