Cronaca

Grande successo per la Matthra: preparati 70 chili di "gnocchi con le cozze"

Settanta chili di "gnocchi", 35 donne ai fornelli, oltre 20 chili di cozze donate e tanta passione. Sono questi i numeri dell'edizione 2016 della tradizionale "Matthra sampietrana", la distribuzione gratuita ai cittadini di una specialità locale: gli gnocchi con le cozze

SAN PIETRO VERNOTICO – Settanta chili di “gnocchi”, 35 donne ai fornelli, oltre 20 chili di cozze donate e tanta passione. Sono questi i numeri dell’edizione 2016 della tradizionale “Matthra sampietrana”, la distribuzione gratuita ai cittadini di una specialità locale: gli gnocchi con le cozze. Organizzata quest’anno oltre che dal comitato Festa Patronale, dai membri del rione “Chiazza Rande”. Ieri, lunedì 27 giugno, come da tradizione, la distribuzione degli gnocchi, preparati da un nutrito gruppo di volontarie, e da alcune attività di ristorazione, ha aperto ufficialmente i festeggiamenti in onore dei santi patroni Pietro e Paolo, a San Pietro Vernotico, che ricorrono il 29 giugno. In molti si sono ritrovati nel piazzale antistante la chiesa di San Pietro, sita nell’omonima piazza, per gustare questa specialità, ricca anche dei sapori di un tempo quando erano le nonne a impastare e preparare in casa la pasta. Per rivivere una delle tradizioni caratteristiche di San Pietro Vernotico.

Quella della Mattrha è una manifestazione di origini antichissime nata nel 1500 dalla necessità di sfamare le famiglie bisognose. “Quando nel 1529 nel Salento si affermò il dominio spagnolo, l’oppressione delle tasse portò alla povertà la sua gente normalmente dedita all’agricoltura e alla pastorizia – si legge nel materiale informativo della manifestazione – ovunque c’era carestia. Ben presto si diffuse il brigantaggio, la peste seminò morte in ogni luogo. Gli unici a disporre di ingenti risorse erano ovviamente i ricchi possidenti. Così in occasione dell’avvicinarsi della festa del Santo Patrono le famiglie benestanti del paese offrivano la possibilità di sfamare la popolazione a sazietà, almeno per un giorno, proprio per mezzo delle Matthra. Negli anni tuttavia questa tradizione ha assunto un significato perlopiù di buon auspicio legato alla fecondità. Tra la Mattrha e la donna esisteva una simbiosi straordinaria e misteriosa, metafora del “ventre materno”. Nella “Matthrabanca” che in italiano è la dispensa, si depositava la farina setacciata. Piena o vuota che fosse dunque, per il suo significato denso di simbolismi magico-religiosi, la Matthra ha sempre rappresentato il contrasto fra ricchezza e povertà, fra vita e morte”.

distribuzione gnocchi matthra-2

Come già accennato a San Pietro Vernotico da tempi immemorabili il 27 giugno si distribuiscono gnocchi con le cozze ai cittadini. Negli ultimi tempi, però, a prepararli erano rimaste in poche, le affezionate alla tradizione ma soprattutto devote. Ma l’arte di preparare in casa gli gnocchi è stata tramandata a figlie, nuore e nipoti ed è così che quest’anno, su interessamento del rione Chiazza Rande, a fronte dei 15 chilogrammi di gnocchi preparati negli ultimi anni, ne sono stati prodotti 70 chilogrammi. Una buona parte preparati in casa, il resto acquistato dai pastifici locali.

preparazione gnocchi-2

Il titolare della pescheria “La Paranza”, Pasquale Prato, ha voluto donare oltre 20 chili di cozze, alcuni cittadini hanno offerto un contributo in denaro. Le cantine sociali hanno fornito il vino, il ristorante “Prato più Luigina” e il pub “Taverna Leone” hanno cucinato gli gnocchi con le cozze, mentre la pescheria Martena e il pastificio “Rosetta” hanno proposto sconti per l’acquisto di cozze e gnocchi. Infine la fioreria “Scardino” ha donato i girasoli per l’allestimento del tavolo da cui sono stati distribuiti i piatti ai cittadini, perché anche l’occhio vuole la sua parte. E così che lunedì sera a San Pietro Vernotico si è assaporata, ancora una volta, la tradizione e soprattutto è emerso un grande spirito di collaborazione tra chi crede che queste manifestazioni devono essere incentivate e valorizzate per la riqualificazione del territorio anche dal punto di vista turistico. I membri del rione Chiazza Rande ci hanno creduto fino in fondo e il risultato è stato sorprendente: per la prima volta gli gnocchi sono avanzati nonostante la grande partecipazione da parte della cittadinanza. La manifestazione si è conclusa con il concerto di pizzica della compagnia “Aria Corte” e con la voglia di tornare in scena con nuove manifestazioni. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande successo per la Matthra: preparati 70 chili di "gnocchi con le cozze"

BrindisiReport è in caricamento