Cronaca San Pietro Vernotico

"La droga era per uso personale", concessi i domiciliari a un uomo arrestato per spaccio

Concessi i domiciliari a Lorenzo Scalinci, il 36enne sampietrano arrestato dai carabinieri giovedì 8 ottobre scorso per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni pluriaggravate perché trovato in possesso di 270 grammi di hashish e 30 grammi di marijuana più materiale per il confezionamento

SAN PIETRO VERNOTICO – Concessi i domiciliari a Lorenzo Scalinci, il 36enne sampietrano arrestato dai carabinieri giovedì 8 ottobre scorso per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza a pubblico ufficiale e lesioni pluriaggravate perché trovato in possesso di 270 grammi di hashish e 30 grammi di marijuana più materiale per il confezionamento.

L’uomo nella mattinata di oggi è stato ascoltato dal giudice per le indagini preliminari, Stefania De Angelis, che ha convalidato l'arresto. Affiancato dal suo legale di fiducia, l’avvocato Dario Budano, ha spiegato che la droga trovata in suo possesso era per uso personale “in quanto assumeva quotidianamente un rilevante quantitativo di marijuana e di hashish” e ha negato di avere usato violenza nei confronti dei militari, “sostenendo unicamente che la chiusura della porta era avvenuta a seguito di un contraccolpo”. Il 36enne quando i carabinieri bussarono alla porta di casa sua, oppose resistenza chiudendo subito la porta quando si rese conto che erano uomini in divisa, un maresciallo rimase ferito al volto e il suo braccio rimase bloccato nella porta. Un collega allora entrò in casa del 36enne scavalcando dal balcone. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"La droga era per uso personale", concessi i domiciliari a un uomo arrestato per spaccio

BrindisiReport è in caricamento