rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca San Pietro Vernotico

La strada degli sportivi in mano agli incivili e dimenticata dalle istituzioni

Di tutto di più: dai cavi elettrici carbonizzati ai materassi, dalle taniche di solventi alle scarpe bruciacchiate, dalle buste piene di cibo avariato ai materassi. Poi scarti di materiale edile, bottiglie di vetro, sanitari, mobilia, carcasse di biciclette e molto altro

SAN PIETRO VERNOTICO – Di tutto di più: dai cavi elettrici carbonizzati ai materassi, dalle taniche di solventi alle scarpe bruciacchiate, dalle buste piene di cibo avariato ai materassi. Poi scarti di materiale edile, bottiglie di vetro, sanitari, mobilia, carcasse di biciclette, a poche centinaia di metri dalle scuole, dall’ospedale, dalla sede del giudice di pace e dalla caserma dei carabinieri. Sulla strada che collega San Pietro Vernotico a Squinzano (conosciuta come “strada vecchia per Squinzano”) meta continua di atleti, famiglie con bambini e comitive di amanti delle passeggiate all’aria aperta si continua a scaricare di tutto. E gli organi competenti e di controllo (Comune, ma anche polizia locale, carabinieri e finanza) non hanno ancora provveduto a trovare una soluzione a questo abbandono indiscriminato di rifiuti. Eppure sono anni che se ne parla, che i cittadini e la stampa locale segnalano questo scempio.

Solo ieri (mercoledì 1 ottobre) il comando provinciale dei carabinieri di Brindisi ha segnalato l’individuazione di 31 discariche abusive ma a quanto pare il fenomeno è dilagante e incontenibile. La strada “vecchia per Squinzano” è una delle strade più frequentate per gli amanti dello sport all’aria aperta, è poco trafficata, è circondata da vegetazione spontanea, vigneti, uliveti, frutteti, si trova alle porte del paese. È raggiungibile a piedi.

I rifiuti abbandonati lungo la strada frequentata dagli sportivi

A quanto pare, però, è frequentata solo da contadini, sportivi e incivili. Nessuno forse di chi dovrebbe controllare e avviare eventuali interventi per la bonifica mette mai piene in quella via. I rifiuti abbandonati lungo la strada aumentano di giorno in giorno, alcuni sono stati anche sommersi dalla vegetazione, sembra inghiottiti dai terreni. I primi responsabili sono i cittadini incivili e poco rispettosi dell’ambiente e soprattutto non curanti delle conseguenze che un comportamento simile provoca alla salute.

A San Pietro Vernotico la raccolta porta a porta gestita dalla società Monteco funziona regolarmente da qualche anno, tutte le tipologie di rifiuti vengono raccolte dagli operatori secondo un calendario ben preciso, ma a quanti pare più di qualcuno non ha ancora familiarizzato con la differenziazione dei rifiuti e preferisce scaricare tutto nelle campagne. E a questo punto la responsabilità ricade anche sulle istituzioni, su chi dovrebbe controllare, multare e costringere i proprietari dei terreni a fare bonificare. Naturalmente quella sulla strada vecchia per Squinzano non l’unica discarica abusiva, a San Pietro e in tutto il territorio.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La strada degli sportivi in mano agli incivili e dimenticata dalle istituzioni

BrindisiReport è in caricamento