rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Cronaca San Pietro Vernotico

Oltre sei milioni di euro per bonificare i canali, ma la gente li usa come discarica

L'intervento, fortemente richiesto negli anni dai cittadini, riguardava solo la rimozione della vegetazione e del canneto che ostruivano il passaggio delle acque durante i giorni di pioggia, gli operai che si stanno occupando dei lavori, però, hanno trovato anche sacchetti di spazzatura domestica e carcasse di grandi elettrodomestici


SAN PIETRO VERNOTICO – L'intervento, fortemente richiesto negli anni dai cittadini, riguardava solo la rimozione della vegetazione e del canneto che ostruivano il passaggio delle acque durante i giorni di pioggia, con rischi concreto di esondazioni, gli operai che si stanno occupando dei lavori, però, hanno trovato anche sacchetti di spazzatura domestica e carcasse di grandi elettrodomestici. E' questo lo stato in cui si trova il canale che attraversa San Pietro Vernotico, denominato “Fosso” dove si affacciano numerose abitazioni: abbandonato sia dalle amministrazioni che si sono succedute nel corso degli anni che dagli stessi cittadini.

Si tratta di affluente del canale di raccolta dell'acqua piovana “Infocaciucci”, che ha origine nella vicina Cellino San Marco e termina nel mare Adriatico dopo un percorso di oltre 15 km. Il canale Fosso, invece, attraversa San Pietro Vernotico per una superficie di 5 km per poi finire nello Infocaciucci all'altezza di contrada “Pucciarruto”. È di competenza dell'Arneo e probabilmente, considerato lo stato in cui si trova, non è mai stato bonificato completamente e in maniera adeguata. gli ultimi interventi ma non completi risalgono a oltre dieci anni fa.

“Dopo i vari solleciti da parte dell'Amministrazione comunale indirizzati all 'Arneo, il consorzio che gestisce la manutenzione del canale Fosso, 2.un tratto del canale prima della pulizia-2sono finalmente iniziati i lavori di pulizia del tratto che attraversa il centro abitato di San Pietro Vernotico – specifica l'assessore all'Urbanistica Marcello Bracciale - completamente invaso da canne, erbacce e vari tipi di rifiuti. La situazione era diventata critica e occorreva un intervento immediato per rimuovere in modo particolare la vegetazione invasiva che ostruiva la libera circolazione delle acque nel canale”.

Mai però avrebbero pensato sia gli amministratori che gli stessi dipendenti dell'Arneo di trovare tratti pieni di sacchi di spazzatura, carcasse di lavatrici e frigoriferi. “I lavori andranno avanti per alcuni giorni, fino a quando l'intero canale che attraversa il paese, non sarà completamente libero ma se la gente continuerà a buttare al suo interno sacchetti pieni di immondizia la situazione non verrà mai risolta – continua l'Assessore – non è stato facile ottenere dall'Arneo la disponibilità a bonificare quel canale ma per mantenerlo in buono stato occorre la collaborazione di tutta la cittadinanza”. Tutto il materiale trovato è stato selezionato e acquisito dalla società Monteco per l'adeguato smaltimento. 

"In alcuni casi era evidente che i sacchi di spazzatura erano stati gettati da pochi giorni, segno", precisa il caposquadra del cantiere Monteco di San Pietro Vernotico, Alfredo Liaci. 

Da quanto fa sapere l'assessore, inoltre, inizieranno inoltre a breve (è in corso gara d'appalto indetta dall'Arneo) i lavori di miglioramento della fuzionalità idraulica del canale Infocaciucci  nel tratto che va dal depuratore (canale Fosso) e dalla confluenza con il canale Infocaciucci fino allo sfocio a mare, nel tratto ricadente nei Comuni di San Pietro Vernotico e Torchiarolo. I lavori previsti nel presente progetto, per l'importo di 1.630.000 euro riguardano i seguenti lavori: espurgo e diserbo del canale “Fosso – Infocaciucci”, sistemazione del fondo del canale tramite la messa in opera di un sistema antierosivo pesante del tipo “blocflex”per impedire approfondimenti dell’alveo e/o favorire il movimento del materiale trasportato dall’acqua, nonché la manutenzione dell’alveo stesso; sistemazione delle sponde del canale tramite la messa in opera di una georete che impedisca la crescita di specie arbustive ad alto fusto che sono da ostruzione per il deflusso delle acque. Per questi due ultimi interventi è prevista una spesa di 1.870.000 euro.

3.un tratto del canale dopo la pulizia-2"L’opera è finalizzata ad assicurare la funzionalità idraulica del sistema, con evidente beneficio degli scarichi degli impianti di depurazione a servizio dei reflui urbani dei comuni di San Pietro Vernotico e Torchiarolo, oltre che per gli operatori agricoli della zona e per le condizioni ambientali del territorio urbano interessato". Un'altro intervento già finanziato con fondi Po fesr 2007-2013 (Asse II linea interv. 2.3 azione 2.3.5.) per un valore di 1.800.000 euro, prossimo alla realizzazione, sempre da parte dell'Arneo riguarda la sistemazione idraulica del bacino del canale Infocaciucci.

L'intervento vedrà la creazione di un bacino di laminazione in linea con il tracciato del canale Fosso, interamente scavato, e sarà realizzato prima della confluenza del canale Infocaciucci e quindi a monte del tratto del canale che attraversa l'abitato di San Pietro Vernotico; intervento questo che si propone di ridurre le esondazioni del canale Infocaciucci con la conseguente messa in sicurezza dell'abitato di San Pietro Vernotico.

Al via anche i lavori inerenti il 1 stralcio del progetto relativo alla "mitigazione del rischio idraulico del canale infocacicci nel tratto tra il vecchio cimitero ed il nuovo cimitero" dell'importo complessivo di  3.200.000 euro, in parte finanziati con fondi  Po Fesr 2007/2013 - Asse II Linea di intervento 2.3 (Area Vasta) e in parte finanziati per 1.250.000 euro dal Commissario delegato per la Regione Puglia (stipula contratto in corso).  
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre sei milioni di euro per bonificare i canali, ma la gente li usa come discarica

BrindisiReport è in caricamento