Cronaca San Pietro Vernotico

Aggredisce i carabinieri per impedire la perquisizione domiciliare, arrestato

I carabinieri vanno a casa sua per cercare droga ma lo arrestano per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di Giovanni Chirivì, 33enne di San Pietro Vernotico. A Tuturano, invece, è stato arrestato un 26enne del posto

I carabinieri vanno a casa sua per cercare droga ma lo arrestano per minaccia e resistenza a pubblico ufficiale. Si tratta di Giovanni Chirivì, 33enne di San Pietro Vernotico. Nella mattinata di oggi, venerdì 16 gennaio, il paese è stato interessato da una serie di perquisizioni e controlli stradali. Il servizio, organizzato dal Nucleo operativo radiomobile della compagnia di Brindisi, diretto dal tenente Alberto Cavenaghi, era finalizzato alla ricerca di armi e droga. Quando i militari si sono presentati a casa del 33enne per eseguire un’ispezione hanno ricevuto una serie di minacce e aggressioni. Chirivì ha tentato di opporsi al controllo strattonando anche un militare. Così per lui sono scattate le manette. In casa sua non è stata trovata droga.

I carabinieri della stazione di Tuturano, invece, hanno arrestato Andrea Polito, 26enne del posto, perché colpito da un’ordinanza di revoca detenzione domiciliare. Il provvedimento, emesso dall'ufficio esecuzioni penali della procura della Repubblica di Brindisi, è scaturito dalle segnalazioni dei militari operanti in ordine alle accertate violazioni delle prescrizioni imposte con la precedente misura in espiazione. Polito, dopo le formalità di rito, è stato associato alla casa circondariale di brindisi.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aggredisce i carabinieri per impedire la perquisizione domiciliare, arrestato

BrindisiReport è in caricamento