rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca San Pietro Vernotico

Truffa e appropriazione indebita di denaro, sequestrati i parchimetri di Campo Di Mare

Cinque euro invece di quattro per tutta la giornata e quattro ore invece di cinque al prezzo di 2,50 euro. È questa la "discordanza" trovata dalla Guardia di finanza della tenenza di San Pietro Vernotico riguardante le tariffe del parcheggio a pagamento attivato il 5 agosto scorso nella marina di Campo Di Mare

CAMPO DI MARE – Cinque euro invece di quattro per tutta la giornata e quattro ore invece di cinque al prezzo di 2,50 euro. È questa la “discordanza” trovata dalla Guardia di finanza della tenenza di San Pietro Vernotico riguardante le tariffe del parcheggio a pagamento attivato il 5 agosto scorso nella marina di Campo Di Mare tra le disposizioni del Comune di San Pietro Vernotico e le tariffe applicate dalla ditta che gestisce il servizio. Per questo motivo i parchimetri sono stati sequestrati e il servizio è stato sospeso. I responsabili della ditta S.av.e. di Montalbano di Fasano sono stati denunciati. L'ipotesi di reato è truffa e appropriazione indebita di denaro.

Solo 15 giorni di vita per un servizio nato già tra le polemiche. Le macchinette furono attivate solo per il collaudo e molti cittadini pagarono la sosta sequestro parcheggio a pagamento (1), campo di mare-3prima ancora che il servizio a pagamento entrasse in funzione. Fu sborsato denaro inutilmente. In molti non hanno mai condiviso i prezzi, 5 euro per tutta la giornata in una marina che si affaccia sugli impianti industriali furono ritenute esagerate. E solo oggi si è scoperto che invece avrebbero dovuto pagare solo 4 euro.

Questa la discordanza trovata dai finanzieri: l'ordinanza numero 72 del 5 agosto scorso cita una tariffa giornaliera di 4 euro e un prezzo di 2,50 per 4 ore mentre i prezzi esposti al pubblico riferiscono di una tariffa giornaliera di 5 euro e un prezzo di 2,50 per 5 ore. Chi ha usufruito del parcheggio a pagamento posto all'ingresso della marina di Campo Di Mare dal 5 agosto ad oggi, quindi, ha pagato un euro in più per tutta la giornata e ha ususfruito di un'ora in meno rispetto al tempo previsto dagli accordi tra Comune e ditta appaltatrice del servizio.

Si tratterebbe di un errore di “taratura” delle macchinette ma questo è tutto da verificare. Intanto le fiamme gialle 4.tariffe-4sanpietrane, dirette dal luogotenente Alfredo Proto, ritenendo che si stesse configurando un reato di truffa, hanno bloccato il servizio, ponendo sotto sequestro preventivo i sei parchimetri installati nell'area parcheggio.

Va ricordato che gli introiti per il Comune di San Pietro Vernotico per l'area parcheggio di Campo Di Mare ammontano al 25 per cento delle somme totali incassate dalla ditta durante il periodo di attivazione del servizio. Dopo l'acquisizione degli atti da parte dei finanzieri (martedì 19 agosto) anche il Comune si è accorto della presunta truffa e oggi ha emesso un'ordinanza di sospensione del servizio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffa e appropriazione indebita di denaro, sequestrati i parchimetri di Campo Di Mare

BrindisiReport è in caricamento