rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Cronaca

Sblocco raffineria, torna il carburante

BRINDISI - Restano i presidi ma va via via normalizzandosi la situazione relativa al blocco degli autotrasportatori anche in provincia di Brindisi. La buona notizia, in arrivo direttamente dalla prefettura - che monitora costantemente da quattro giorni la situazione sulle strade del territorio - è che entro la serata tutti i distributori Eni - Agip saranno riforniti e torneranno benzina e gasolio. Tutto ciò anche in virtù del fatto che stati rimossi i blocchi dei conducenti dei Tir avevano messo in atto davanti alla raffineria Eni di Taranto per protestare contro i rincari di carburante.

BRINDISI - Restano i presidi ma va via via normalizzandosi la situazione relativa al blocco degli autotrasportatori anche in provincia di Brindisi. La buona notizia, in arrivo direttamente dalla prefettura - che monitora costantemente da quattro giorni la situazione sulle strade del territorio - è che entro la serata tutti i distributori Eni - Agip saranno riforniti e torneranno benzina e gasolio. Tutto ciò anche in virtù del fatto che stati rimossi i blocchi dei conducenti dei Tir avevano messo in atto davanti alla raffineria Eni di Taranto per protestare contro i rincari di carburante.

Gli agenti della Digos di Taranto hanno notificato agli autotrasportatori che, da giorni sostavano dinanzi agli ingressi della raffineria Eni e dei depositi di «Basile Petroli», il provvedimento del prefetto Claudio Sammartino che vieta la sosta dei veicoli nelle aeree antistanti e adiacenti gli impianti. I manifestanti, secondo quanto riferisce un comunicato della polizia, hanno consentito il «ripristino delle attività in considerazione anche dei disagi che la protesta cominciava a creare alla cittadinanza ed in particolare nel settore del rifornimento dei carburanti presso le pompe di benzina del capoluogo e della provincia». L'approvvigionamento alle stazioni di servizio non è ancora iniziato.

Sono stati liberati anche i presidi dei trasportatori situati sulla 106 ionica e sulla statale 7 ter. A Brindisi i rifornimenti i distributori Eni - Agip si dovrebbero concludere entro l'arco della giornata. Avranno la precedenza nel rifornimento le 9 stazioni di servizio, sul territorio designate già 24 ore prima dalla prefettura per garantire il carburante ai mezzi delle forze dell'ordine, alle ambulanze e ai mezzi di soccorso per fronteggiare le eventuali emergenze. La situazione, almeno sul fronte carburante dovrebbe tornare alla normalità entro la fine della giornata.

Restano intanto i presidi degli autotrasportatori nel Brindisino, tre in tutto. Il più importante quello lungo la statale Brindisi-Bari tra Torre Santa Sabina e Specchiolla dove ci sono ancora una settantina di Tir disposti su entrambe le carreggiate. Restano anche i presidi alla zona industriale di Francavilla Fontana e sulla strada provinciale 56 per Oria con una ventina di camion ancora in sosta. Tutti comunque consentono un tranquillo scorrimento del traffico.

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sblocco raffineria, torna il carburante

BrindisiReport è in caricamento