Cronaca

Cocaina, eroina e proiettili calibro 22: brindisina scarcerata

Per Pamela Cannalire, 31 anni, obbligo di firma, dopo l’udienza di convalida davanti al gip. Era stata fermata dai carabinieri lo scorso 17 maggio nel rione Sant'Elia

BRINDISI – “Le droga è mia, ma dei proiettili calibro 22 non so niente”: ha voluto chiarire la sua posizione Pamela Cannalire, 31 anni, di  Brindisi, arrestata dai carabinieri lo scorso 17 maggio, e ha ottenuto la libertà con l’unica limitazione dell’obbligo di firma.

La convalida e l’interrogatorio

La brindisina, difesa dall’avvocato Giuseppe Guastella, ha risposto alle domande del giudice per le indagini preliminari Vittorio Testi, al quale il pubblico ministero Francesco Carluccio aveva chiesto la convalida con custodia in carcere, nel braccio femminile della struttura di Borgo San Nicola, a Lecce.

Il gip ha convalidato l’arresto e al tempo ha disposto la scarcerazione dell’indagata anche in considerazione dello status in incensurata evidenziato dal penalista nel corso dell’udienza.

Cannalire è stata fermata dai militari in piazza Favretto, nel quartiere Sant’Elia: era alla guida di una Smart City Coupé. L'atteggiamento nervoso avrebbe spinto i carabinieri ad approfondire il controllo.

La droga

Il sospetto ha trovato conferma quando è stato aperto il borsello: all'interno c'erano 25 dosi di cocaina, per un peso di 16,4 grammi, un pezzo di hashish del peso di 0,5 grammi e la somma di 990 euro. Tutto sottoposto a sequestro. Anche il denaro perché ritenuto provento dell'attività di spaccio delle sostanze stupefacenti.

Di fronte alla scoperta della droga, i carabinieri hanno proceduto a ulteriori controlli, spostandosi nell'abitazione della donna e qui hanno trovato  undici dosi di eroina, per un peso complessivo di 8,3 grammi, oltre ad una “macchina pressatrice” per il confezionamento dello stupefacente, due bilancini digitali di precisione e sei proiettili per pistola, calibro 22, non denunciati.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cocaina, eroina e proiettili calibro 22: brindisina scarcerata

BrindisiReport è in caricamento